Quantcast

Fughe sanitarie, Rosso (Pdl): “Montaldo scarica sui direttori delle Asl la responsabilità dei 62 mln da pagare”

matteo rosso pdl

Genova. “Le dichiarazioni di Montaldo sui dati della mobilità passiva sono paradossali: prima dà incarico alle aziende sanitarie di tagliare servizi e prestazioni e poi le accusa di non essere riuscite a tenere in Liguria i pazienti che logicamente non trovando risposte in tempi accettabili nella nostra regione si trovano costretti a rivolgersi altrove. Ho scritto, alla luce di queste ultime pesantissime notizie, al Presidente della Commissione Sanità Stefano Quaini affinchè chiami a riferire su questa vicenda il Presidente Burlando, su questo punto pretendo chiarezza”.

Così commenta il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso, medico e vice presidente della Commissione sanità della Regione, le dichiarazioni dell’assessore Montaldo e continua: “oggi scopriamo che in Liguria è aumentato fortemente il costo delle fughe che un mese fa in Consiglio regionale proprio Montaldo aveva quantizzato in 51 milioni di euro. Spiace constatare che i costi delle fughe sono lievitati di oltre 10 milioni di euro rispetto alle cifre dichiarate ed ammontano a 62 milioni di euro. Una cifra altissima che se venisse investita per far funzionare sale operatorie e strumentali radiologici sulle 24 ore invece che al massimo sulle 6/8 ore al giorno come accade oggi, avremmo potuto garantire ai pazienti liguri una sanità efficiente nei tempi corretti e forse avremmo potuto anche attrarre dalle regioni limitrofe tanti pazienti visto che le eccellenze mediche sono tante nella nostra regione”.

“Se qualcuno è responsabile di questa enorme spesa per le fughe non sono solo dei Direttori Generali delle aziende sanitarie che sono di nomina diretta di questa Giunta regionale, che da 8 anni governa la Liguria, ma principalmente sono di Burlando e Montaldo che in questi anni è evidente hanno portato avanti solo scelte sbagliate”, conclude Matteo Rosso.