Quantcast

Fermata “Aeroporto-Erzelli”, il Colombo più vicino al cuore di Genova

funicolare cabinovia erzelli aeroporto

Genova. Già tra tre anni il cuore di Genova potrebbe essere collegato direttamente allo scalo aeroportuale, grazie alla realizzazione di una nuova fermata ferroviaria “Aeroporto-Erzelli” e ai relativi collegamenti con il terminal passeggeri Aeroporto Cristoforo Colombo ed il Polo tecnologico degli Erzelli.

Il progetto, presentato da Regione Liguria, Comune di Genova, Aeroporto di Genova e Società per Cornigliano, ha ottenuto l’approvazione dell’Agenzia TEN-T dell’Unione Europea ed è stato presentato oggi. Un tassello fondamentale per il futuro dell’aeroporto, come confermato dal presidente, Marco Arato. “Partendo da piazza De Ferrari si potrà arrivare in metropolitana alla nuova fermata degli Erzelli e poi da lì o salire in teleferica ad Erzelli o all’aeroporto”, dichiara.

Tutti gli aeroporti per potersi sviluppare devono essere collegati in modo razionale, veloce e a poco costo con il centro delle città. “Dal 2009 abbiamo pensato a questo progetto, trovando ottima accoglienza da parte del Comune, della Regione e della Società per Cornigliano, e senza questa collaborazione non saremmo arrivati qui – prosegue il presidente del Colombo – Questo vuol dire che quando si collabora si possono ottenere risultati importanti e dobbiamo continuare così”.

La progettazione sarà completata tra il 2014 e il 2015 e avrà un costo di oltre 1 milione e 200 mila euro, finanziato per metà dalla Commissione Europea e per la restante parte a carico di Aeroporto, Regione, Comune e Società per Cornigliano.

Secondo il progetto, il nuovo collegamento dovrebbe essere realizzato entro il 2016. “Mi baso su quanto previsto dal progetto, ma non mi sbilancio perché ovviamente potrebbero esserci alcuni imprevisti. Non c’è dubbio, ad esempio, che alcune tratte dovranno essere lasciate da Ferrovie alla metropolitana leggera”, conclude Arato.

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Raffaella Paita, pensa che sul fronte Ferrovie non ci dovrebbero essere problemi. “Ferrovie fa parte integrante di questa convenzione – dichiara – Noi lavoriamo sempre perché ci sia preliminarmente un accordo di massima con gli interlocutori istituzionali, poi affronteremo i passaggi successivi. La nostra forza però, è quella di lavorare coesi”.

Dal fronte Ght prevale l’ottimismo, la fermata delle ferrovia in corrispondenza dell’aeroporto è infatti un primo risultato importante. Significa la possibilità di raggiungere il Colombo con mezzi metropolitani, e di pensare a un collegamento migliore con Milano e con Nizza. L’aeroporto ne trarrà vantaggio, ma non solo. Anche gli studenti fuori città avranno finalmente la possibilità di arrivare con i mezzi, scendere dal treno e arrivare abbastanza rapidamente a destinazione.

Il resto a sentire Ght, “verrà da sé”. Il superamento dei vincoli delle Ferrovie dello Stato è un fatto positivo. Il futuro è in discesa: con la rimozione dei container sarà realizzato un parcheggio pluri-piano collegato con l’aeroporto e, questo l’auspicio, anche con Erzelli.