Quantcast
Cronaca

Doppiofondo con sorpresa: 138kg di hashish nell’auto. Maxisequestro nel porto di Genova

Genova. Nuovo maxisequestro nel porto di Genova: a cadere, questa volta, nella rete degli uomini della Guardia di Finanza è stato un 43enne di nazionalità ceca che trasportava ben 138 kg di hashish. Il sequestro è avvenuto nei giorni scorsi: nell’ambito di un ordinario controllo dei veicoli e dei passeggeri sbarcati a Genova da una nave di linea proveniente da Tangeri in Marocco, i finanzieri del II Gruppo di Genova hanno individuato un’autovettura sospetta.

Al volante, infatti, vi era un uomo che, all’avvicinarsi delle forze dell’ordine, ha dato evidenti segnali di nervosismo. Ad insospettire, poi, i finanzieri anche le condizioni del veicolo: una fiancata della carrozzeria presentava vari segni e piccole ammaccature, indici di una possibile manomissione delle lamiere.

L’approfondimento dell’ispezione ha confermato i sospetti: nel pianale posteriore dell’autoveicolo e nel portabagagli erano stati abilmente ricavati dei doppifondi, ben camuffati e difficili da individuare. All’interno si trovavano, ben confezionati, 200 panetti di hashish di varie dimensioni per un peso complessivo di 138 kg.

La droga è stata sequestrata e il 43enne arrestato. Nell’anno in corso, all’interno degli spazi portuali, i finanzieri del II Gruppo, hanno sequestrato finora 208 kg di hashish, provenienti dai paesi del Nord Africa.