Quantcast
Cronaca

Donna morta al San Martino durante un’operazione: autopsia e controlli sul macchinario difettoso

monoblocco san martino

Genova. Potrebbe svolgersi oggi l’autopsia sul corpo di Laura Marangoni, 53enne cairese, deceduta al San Martino di Genova nel corso di quella che doveva essere un’operazione sì delicata, ma comunque di routine: una protesi aortica per sistemare una valvola cardiaca che non funzionava più su una paziente relativamente giovane.

Purtroppo, però, a causa del malfunzionamento di un macchinario che avrebbe iniettato in vena aria al posto del sangue che doveva esserle trasfuso per la circolazione extracorporea, la donna è deceduta.

La magistratura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo al momento contro ignoti cui si affianca anche un’indagine interna del San Martino e del dipartimento sanità della Regione.

Oggi il magistrato assegnerà l’incarico per svolgere l’esame autoptico a un medico legale e deciderà sul perito a cui affidare la consulenza sul macchinario difettoso.