Cronaca

Colpita con una coltellata al torace mentre difende il fidanzato: per l’aggressore pena confermata in appello, 4 anni e 8 mesi per tentato omicidio

Aula di tribunale

Genova. La Corte di appello di Genova ha confermato questa mattina la pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione per Moreno Restrepo Brian Leonardo, colombiano 24enne, che il 6 gennaio dell’anno scorso ha colpito con una coltellata al torace Solar Aranciba Michelle mentre tentava di difendere il fidanzato dall’aggressore. Una lite scoppiata per futili motivi, secondo gli inquirenti si tratta di questioni sentimentali risalenti a un paio di settimane prima dei fatti, che hanno visto contrapposti due gruppi di giovani sudamericani prima all’interno della discoteca Estrella, poi nel locale “Nuova Oasi” di Sampieradarena.

Ed è qui che si è consumata l’aggressione. Le minacce dell’aggressore al fidanzato della vittima si sono fatte concrete quanto il primo si è avvicinato armato di coltello a serramanico con lama estratta: la vittima di è frapposta tra aggressore e fidanzato ed è stata colpita all’addome riuscendo però a ferire l’aggressore al volto con un fermacapelli, prima di finire a terra ed essere ricoverata in prognosi riservata. Tentato omicidio per il gip Ferdinando Baldini che aveva condannato in primo grado l’imputato a 4 anni e 8 mesi, pena confermata oggi in appello. Il 24enne colombiano è attualmente detenuto presso il carcere di Marassi.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.