Quantcast
Cronaca

Centro storico, bombole abbandonate: il problema torna di nuovo a Tursi

bombole gas abbandonate vicoli

Genova. Bombole abbandonate nei vicoli, il problema continua a essere diffuso. “Ma non si è ancora riscontrata la volontà da parte dell’Amministrazione di trovare idonea soluzione”, lancia il j’accuse il capogruppo della Lega a Tursi, Edoardo Rixi che annuncia un’interrogazione.

“Si è persa la regola che era in uso tempo fa della cauzione così come della restituzione vuoti da parte dei distributori ma che dava certamente garanzie”, spiega Rixi nel documento. Lo scorso anno sono state raccolte nei vicoli ben 2700 bombole “ma rappresentano una minima parte di quelle usate”. Proprio di questi giorni al capogruppo è arrivata una segnalazione da una cittadina: vico San Raffaele presenta da oltre un mese la presenza di una bombola abbandonata, “Ma è solo uno dei tanti vicoli del centro storico che rischia di trasformarsi in deposito di bombole ‘dimenticate’ con i rischi connessi”.

“L’utilizzo della tecnologia forse consentirebbe una registrazione, da parte dei distributori, di tutte le bombole con relativo scarico di registrazione all’acquisto”, suggerisce l’esponente della Lega Nord. Da qui l’interrogazione per conoscere “a che punto è la mappatura con l’incrocio dei dati tra le diverse utenze, annunciato dal Comune; se esiste un problema “bombole” su tutto il territorio o limitatamente al centro storico; se, visto l’utilizzo delle bombole da parte dei nomadi, l’Amministrazione esegue regolarmente un controllo presso tali campi” e infine “quali saranno le ipotetiche iniziative atte a limitare al massimo il fenomeno”.

A fine aprile l’assessore Garotta aveva risposto in Comune a un’altra interrogazione, “Le bombole usate dovrebbero essere riconsegnate ai distributori – aveva risposto Garotta – la loro rimozione da parte di Amiu rappresenta infatti un’attività extra dell’azienda, richiesta dal Comune”. Il ritiro avviene due volte alla settimana, poi le bombole vengono portate in due punti di stoccaggio, in Valpolcevera e in Valbisagno. “Per risolvere il problema, stiamo lavorando a un progetto per favorire l’allaccio alla rete del gas per gli utenti in difficoltà”

Più informazioni