Quantcast
Politica

Campo nomadi di Bolzaneto, il Pdl chiede verifica sanitaria alla Asl3 e sollecita Tursi a modificare il regolamento

Bolzaneto panorama

Genova. Dopo gli ultimi arresti nel campo nomadi di Bolzaneto e la questione delle utenze non pagate, Gianni Plinio, vice coordinatore metropolitano del Pdl e responsabile sicurezza, ha chiesto alla direzione della Asl 3 genovese se il campo nomadi di Bolzaneto ”sia in regola con le normative igienico sanitarie vigenti” e ha sollecitato la giunta comunale a ”modificare il regolamento in modo tale che venga negata l’ospitalità a chi non paga le utenze e a chi risulti un pregiudicato”.

”E’ necessaria una pronuncia ufficiale della Asl competente sulla regolarità del campo – scrive Plinio – che mi risulta ospiti un numero di nomadi assai più elevato rispetto alla capienza iniziale. Il fatto, poi, che i carabinieri abbiano arrestato dei rom che proprio nel campo di Bolzaneto pianificavano i loro furti impone l’esclusione dalla struttura di chi ha problemi con la legge”.

Plinio presenterà un esposto alla Procura della Corte dei conti per ”far sanzionare per danno erariale gli amministratori di Tursi che, con i loro comportamenti omissivi, hanno arrecato danno erariale non esigendo il pagamento delle utenze da parte dei rom ospitati nel campo. Con i tempi che corrono la Giunta di sinistra noni deve concedere privilegi a nessuno:neanche ai rom”.