Quantcast
Economia

Box e posti auto: la crisi morde anche qui. A Genova quotazioni in profondo rosso

box

Genova. Prezzi di box e posti auto a picco. Anche a Genova, città notoriamente alle prese con seri problemi di parcheggio. Eppure anche sotto la Lanterna le quotazioni fanno registrare un profondo rosso.

Nel secondo semestre del 2012, infatti, il prezzo dei box ha segnato un -2,4%, quello dei posti auto un -3,6%. Dato comunque migliore rispetto alla media nazionale, che segna rispettivamente un calo del 4,6% e del 5,1%.

La motivazione principale che spinge all’acquisto del box o del posto auto è l’uso per la propria macchina. Infatti uno tra gli elementi presi in considerazione da chi cerca l’abitazione per uso diretto è anche la presenza del box soprattutto in zone molto trafficate. Ci sono anche coloro che acquistano il box come investimento da mettere a reddito, ma rappresentano la minoranza.

Dati preoccupanti, che fanno il paio con quelli riguardanti le abitazioni: a Genova nel secondo semestre del 2012 le compravendite si sono più che dimezzate. Ma, in questo caso, anche se le case non si vendono, le quotazioni restano alte. Se si analizza l’andamento dei prezzi nominali delle abitazioni, tra il 2° semestre 2012 ed il 2° semestre 2012, si osserva ancora come la rilevante contrazione delle compravendite abbia comportato solo un lieve assestamento della quotazione media residenziale (-1,6%), dopo un periodo di sostanziale stabilità delle quotazioni (dal 1° semestre 2008). Questo segnale di flessione ha riguardato soprattutto il Comune di Genova (-3,5% su base semestrale), in particolare la macroarea urbana Bassa Val Bisagno (-5,4%).