Quantcast
Cronaca

Ad Ansaldo energia il Premio Innovazione di Finmeccanica

Ansaldo

Genova. E’ andato ad Ansaldo Energia il premio ‘Innovazione 2012’ del gruppo Finmeccanica. La scelta è caduta sull’impresa genovese per il progetto ‘Gruppo bruciatore per una turbina a gas provvisto di risonatore di Helmholtz’. A spiegare l’importanza del progetto premiato e’ stato l’Ad di Ansaldo Energia, Giuseppe Zampini. ”Ci ha permesso di migliorare l’efficienza dell’impianto e la sua flessibilita’.
Permette di dare piu’ o meno potenza a seconda della richiesta del cliente, l’impianto si adatta a picchi o crolli dei consumi e permette di avere piu’ o meno emissioni. La turbina a gas e’ il core business di Ansaldo Energia, siamo il quinto produttore al mondo”. Il riconoscimento della holding per Ansaldo e’ arrivato nel 160/o anno di fondazione della fabbrica.

Durante la cerimonia per la consegna del premio, Zampini ha ripercorso anche la storia recente di Ansaldo Energia, partendo dal 2004, quando e’ nata “l’autonomia industriale”, quando cioè è cominciata la produzione sganciata dalle licenze con Siemens. “Allora ci pronosticò che non saremmo sopravvissuti piu’ di tre anni. Al contrario, oggi siamo ancora qui e, grazie alle nuove tecnologie abbiamo sviluppato 188 brevetti, il 70% dei quali e’ gia’ applicato nei nostri prodotti. Investiamo il 3% dei nostri ricavi senza chiedere soldi all’azionista.

Il business, poi, è anche commercio: quattro anni fa, il 60% dei nostri ricavi era basato sul mercato interno, oggi il 75% e’ all’estero: Italia e Europa non consumano. La velocità di adattamento al mercato, che e’ una caratteristica di Ansaldo Energia che ci ha consentito di competere, ci siamo adattati prima di altri competitor internazionali al mercato. Grazie alle tecnologie che abbiamo sviluppato, le nostre macchine saranno competitive per i prossimi cinque anni”.