Quantcast

A Santa Margherita riparte il battello scopamare, Corrado: “La qualità di balneazione deve essere elevata”

santa margherita

Santa Margherita. Anche quest’anno, nonostante le molteplici difficoltà legate agli aspetti economici e alla concertazione comprensoriale, il Comune di Santa Margherita ha attivato il servizio di battello scopamare. Il finanziamento regionale è pervenuto attraverso una partecipazione autonoma al bando per l’assegnazione dei fondi.

Il servizio, che è partito in questi giorni e proseguirà fino al 15 settembre, sarà svolto con una media di 35 ore settimanali e uscite giornaliere di 8 ore, a seconda delle condizioni meteo-marine. Il costo complessivo dell’iniziativa è pari a 16 mila 100 euro. Il finanziamento regionale coprirà a consuntivo la metà delle spese. Il mezzo in dotazione alla Guardia Costiera Ausiliaria sarà ormeggiato nel posto antistante la Capitaneria di Porto su gentile concessione della Compagnia Carabinieri di Santa Margherita Ligure. Il prelievo giornaliero dei materiali dalla banchina, raccolta e smaltimento sarà a cura di Docks Lanterna, responsabile del servizio di RSU.

L’assessore all’ambiente, Michele Corrado, ringrazia l’Associazione Balneari e l’Associazione Albergatori, che concorreranno alle spese. “Abbiamo ricevuto una manifestazione d’interesse anche da parte di ASCOM, che si è detta disponibile a ricercare fondi propri per entrare nel novero dei finanziatori. Il mare è la nostra principale fonte turistica e la sua pulizia è nell’interesse di tutti. Il depuratore sta funzionando molto bene, e sommando ad esso il lavoro di rifinitura svolto dal battello possiamo offrire oggi, a residenti e ospiti, una qualità della balneazione davvero elevata”.