Quantcast

A Rapallo è pyrovacanza: mortaletti e fuochi, al via le Feste di Luglio

Liguria. Feste popolari e magia del fuoco, riti e tradizioni popolari ogni anno portano in Liguria, un numero crescente di appassionati italiani e stranieri degli spettacoli pirotecnici, fino a diventare una motivazione turistica per diverse località della costa e dell’entroterra.

Un patrimonio culturale immateriale della Liguria che grazie ai siti web specializzati e ai social network ha segnato, da qualche anno, in Liguria, la nascita di curiose e finora inedite “pyrovacanze”. Sono nate così, su iniziativa della Regione Liguria e dell’Agenzia di promozione turistica “In Liguria”, le Città liguri dei Fuochi” con gli appuntamenti 2013. Un modo per valorizzare le antiche feste popolari del territorio che hanno nell’elemento “fuoco” il cuore e la passione delle antiche tradizioni laiche e religiose, dalle antiche sparate di “mortaretti” liguri ,ai grandi spettacoli pirotecnici.

E questo, per Rapallo, è un inizio settimana “Infuocato”: da oggi parte la tre-giorni di Palio Pirotecnico delle Feste di Luglio in onore della Madonna di Montallegro. Fino a mercoledì 3 luglio nel centro del Tigullio sono in programma le sparate di antichi mortaletti , i fuochi artificiali di giorno e di notte, i lumini in mare, le processioni e gli antichissimi riti religiosi. Le Feste di Luglio sono organizzate dai Sestieri rapallesi di Borzoli, Cerisola, Cappelletta, Costaguta, San Michele, Seglio con il Comune di Rapallo e l’ Ascom e il patrocinio della Regione Liguria.

Lunedì, prima giornata delle Feste di Luglio si comincerà alle 8 con il saluto dei Sestieri alla Madonna e la “sparata” degli antichi mortaletti liguri, dagli spettacoli pirotecnici a giorno dei Sestieri San Michele e Cerisola dalle chiatte nel golfo. Alle 23 i fuochi artificiali serali. In entrambi gli appuntamenti per il Sestiere San Michele “sparerà” il team dell’azienda Lieto Ugo Fireworks di Visciano (Napoli), i fuochi artificiali di Cerisola saranno invece curati da La Rosa Fireworks di Bagheria (Palermo).
Martedì 2 luglio, alle 12, grande sparata del Panegirico con migliaia di mortaletti sul lungomare curata dal sestiere Seglio e spettacolo pirotecnico a giorno della ditta La Tirrena Fireworks dei fratelli Ferraro di Mondragone (Caserta). In serata , alle 22,45, saluto dei Sestieri con i mortaretti e alle 23 i fuochi artificiali dei pirotecnici Giuseppe Catapano di Ottaviano (Napoli) per il sestiere Borzoli e dalla Michele Bruscella Fireworks di Modugno (Bari) per Costaguta.

Mercoledi 3 luglio , alle 22, saluto con le sparate del mortaletto ligure al passaggio della processione con gli antichi Cristi e dell’Arca Argentea sul lungomare Vittorio Veneto. Alle 22,15, sparata dei ragazzi e spettacolo pirotecnico dalla chiatta del sestiere Borzoli con l’ “incendio” dell’antico castello sul mare a cura dell’azienda di Giuseppe Catapano. Alle 23,30, ancora fuochi artificiali con La Tirrena Fireworks dei fratelli Ferraro per il per il sestiere Seglio e la Pirotecnica Tigullio di Giovanni Bavestrello per il sestiere Cappelletta. Prima dei fuochi artificiali, il rituale dei “reciammi”, con le sparate dei sestieri. Per ogni informazione il sito delle Feste di luglio è www.sestederapallo.it