Quantcast
Cronaca

Via Lagaccio, i lavori finiscono in anticipo: nuovo muro di sostegno e nuovi parcheggi

lagaccio

Genova. Domani, via del Lagaccio, chiusa parzialmente il 4 febbraio scorso per la realizzazione di un parcheggio e per la ricostruzione del muro di sostegno crollato, sarà riaperta al traffico. Lo comunicano gli assessori ai Lavori Pubblici Giovanni Crivello e alla Mobilità e al Traffico Anna Maria Dagnino e il presidente del Municipio Centro Est Simone Leoncini.

Sono infatti terminati, con 120 giorni di anticipo rispetto alle previsioni iniziali, i lavori affidati dal Comune di Genova per il ripristino del muro di sostegno della sede stradale che, in occasione dell’alluvione del 2010, aveva manifestato un parziale cedimento contestualmente al crollo di un tratto del muro di cinta della caserma Gavoglio.

Anziché ripristinare il muro di sostegno nella posizione pre-esistente l’evento alluvionale, la Civica Amministrazione ha chiesto ed ottenuto dall’Agenzia del Demanio una striscia di area, di proprietà dello Stato, lungo la via del Lagaccio. La concessione dell’area ha consentito al Comune di realizzare il nuovo muro di sostegno stradale più a valle, allargando così il tratto interessato e creando uno spazio da adibire a parcheggio per 21 auto disposte a pettine, di cui uno per disabili.

I nuovi parcheggi allevieranno la carenza di posti auto della zona, limitati ulteriormente nello scorso mese di aprile a seguito del crollo del muraglione di via Ventotene.
Le opere, iniziate il 22 ottobre 2012 e realizzate conformemente alle prescrizioni della Soprintendenza, sono state interamente finanziate dal Comune di Genova per un costo
di 445.000 euro oltre all’IVA al 10%.