Quantcast
Cronaca

Via D’Annunzio, prigioniero nella sua auto per quasi due ore: turista francese liberato dai vigili del fuoco

volvo

Genova. Brutta avventura per una coppia di turisti francesi in visita a Genova. Nell’immediato si pensa subito a una spiacevole ripicca tra coniugi: litigano, la moglie esce stizzita dall’auto e chiude il marito all’interno lasciandolo per ore dentro l’abitacolo incandescente. Poi la dinamica si delinea meglio. Nel primo pomeriggio la coppia posteggia l’auto, una Volvo 260, in centro, all’incrocrio tra Piazza Dante e via D’Annunzio, la donna scende chiude con il telecomando la vettura e va a cercare l’albergo lasciando l’uomo addormentato.

A questo punto succede l’imprevisto: la macchina, per motivi ancora da appurare, non si apre più e il marito resta chiuso nella trappola d’acciaio. Passano i minuti, complice il caldo e l’impossibilità di uscire dal veicolo, l’uomo sta male e comincia ad accusare un attacco di panico. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco, la polizia municipale e il 118 allertati dai passanti.

Dato che i coniugi non erano a conoscenza dei codici di sblocco dell’auto, i vigili del fuoco hanno dovuto forzare la serratura della Volvo, riuscendo così a liberare il malcapitato.

Più informazioni