Quantcast
Economia

Tirocini truffa? Non secondo la Provincia di Genova: “Più del 67% dopo trova lavoro”

provincia di genova

Genova. I tirocini di inserimento lavorativo funzionano e sono utili per i giovani? Numeri e analisi alla mano la Provincia di Genova, l’ente che li promuove nelle aziende, risponde agli articoli di stampa che, citando anche la responsabile per le politiche giovanili della Camera del Lavoro, parlavano di un uso distorto di questi strumenti.

“Più del 67% delle persone che nel 2011 ha svolto un tirocinio attivato dai centri per l’impiego della Provincia – dice Michele Scarrone, direttore delle politiche del lavoro e formazione dell’ente – al termine ha trovato occupazione. A tre mesi dalla fine del tirocinio oltre il 57% delle persone hanno avuto un rapporto di lavoro, il 37% nella stessa azienda dove ha svolto il tirocinio”.

I monitoraggi della Provincia “dimostrano – prosegue Michele Scarrone – che i tirocini di inserimento lavorativo (o work esperiences ) sono strumenti efficaci di politica attiva del lavoro: sugli oltre 1.600 promossi nel 2011 dai Centri per l’Impiego quasi il 31% si è concluso con assunzioni a tempo indeterminato o di durata almeno triennale”.

“Misurando l’utilità occupazionale di questo strumento in base al tempo trascorso dopo il tirocinio prima di trovare lavoro, nel 43% dei casi il tirocinio ha avuto un utilità elevata o medio alta” – dice Scarrone.

Dai dati della Provincia emerge inoltre che la giovane età, al di sotto dei 25 o dei 30 anni, è uno dei fattori di maggior successo per la stabilità occupazionale dopo il tirocinio, indipendentemente dal genere e dal livello d’istruzione.

“I numeri dicono che lo strumento funziona e bene, se adeguatamente monitorato, che le aziende che promuovono tirocini con la Provincia sono per la maggior parte serie e affidabili, che le persone partecipanti soddisfano le loro aspettative, anche grazie al lavoro degli operatori dei centri per l’impiego che dovrebbe essere maggiormente riconosciuto”.