Quantcast
Altre news

Soluzione definitiva per il Marsano: in Val Bisagno l’istituto agrario trova casa in via Allende

marsano sant'ilario

Genova. Soluzione definitiva e condivisa per gli spazi del Marsano in Val Bisagno: da settembre l’istituto agrario troverà infatti casa a Molassana nel complesso della Provincia in via Allende, nel rispetto delle esigenze delle altre due scuole che vi hanno già sede: il tecnico Majorana e la succursale dello scientifico Leonardo da Vinci.

“I nostri tecnici, con gli amministratori locali e i presidi – dice il commissario della Provincia di Genova, Piero Fossati – hanno lavorato intensamente, vagliando ogni ipotesi per risolvere un problema molto complesso e finalmente, dopo un anno molto sacrificato per il Marsano, con la frammentazione delle classi fra gli edifici comunali di via De Vincenzi e quelli provinciali di via Allende, siamo riusciti a dare una risposta definitiva e completa alle necessità dell’agrario in Val Bisagno, attraverso una soluzione condivisa e soddisfacente che riesce a ottimizzare, anche con spostamenti e condivisione di alcuni laboratori, l’uso dei nostri spazi di via Allende per accogliere anche il Marsano.”

Dal prossimo settembre l’agrario (con sede centrale a Sant’Ilario, ma radicatissimo anche in Val Bisagno) lascerà così la difficile coabitazione con le scuole elementari e medie in via De Vincenzi e avrà dieci classi, ossia due corsi interi, in via Allende, all’ultimo piano del complesso della Provincia, con possibilità di aggiungerne altre due in futuro, e tre laboratori.

Questa soluzione, condivisa dai dirigenti scolastici del Majorana, del Leonardo da Vinci e del Marsano (e gradita anche dal consiglio d’istituto dell’agrario)
consentirà inoltre di affidare allo stesso Marsano la gestione della grande area verde (16.000 metri quadrati) che dall’edificio scolastico di via Allende salgono versono l’acquedotto storico genovese.

“Anche questa è un’iniziativa molto importante – dice Piero Fossati – che
promuove insieme il patrimonio naturalistico, l’educazione ambientale e
la tutela la biodiversità con una spettacolare aula verde per l’insegnamento agrario a disposizione degli studenti e dei docenti.”

Durante l’estate la Provincia realizzerà una serie di piccoli interventi sulla struttura per meglio suddividere e delimitare le aree tra gli istituti Marsano e Majorana, che manterrà tutti gli spazi necessari alle sue esigenze didattiche. La succursale dello scientifico Leonardo da Vinci continuerà ad avere, sulla base dei flussi storici degli studenti e dei trend più recenti per i licei, le cinque classi
attuali oltre ai laboratori.

Il solo nodo ancora da sciogliere riguarda gli spazi ginnici, perché l’unica palestra del complesso di via Allende probabilmente non basterà per tutte le lezioni di educazione fisica e potrebbe essere necessario per il Marsano continuare, almeno per qualche classe, a utilizzare la palestra delle scuole di via De Vincenzi.