Quantcast
Cronaca

Sessantenne muore al San Martino durante intervento, aperto fascicolo: la donna era dirigente dell’Inps

san martino

Genova. E’ morta durante un intervento chirurgico che doveva essere di routine e senza particolari rischi. Invece per Fernanda Fissi, 60 anni, dirigente della sede Inps di Finale Ligure e residente a Spotorno, quell’operazione alla quale si era sottoposta all’ospedale San Martino di Genova, si è rivelata fatale. Sull’episodio la Procura di Genova ha già aperto un’inchiesta che dovrà chiarire eventuali responsabilità mediche.

La donna è morta mercoledì mattina per una complicazione durante l’intervento per la sostituzione di un pacemaker. La paziente è entrata nella sala di Radiologia Interventistica, dove una équipe di cardiologi di Elettrofisiologia avrebbe dovuto estrarre e sostituire l’apparecchio sottocutaneo. All’improvviso però qualcosa è andato storto: le sue condizioni sono peggiorate fino a portarla in arresto cardiaco. Tutti i tentativi di rianimarla sono stati inutili. Ad informare la Procura di quanto accaduto – come ha precisato la direttrice sanitaria Alessandra Morando — è stato lo stesso ospedale intenzionato a fare chiarezza.

Il pm Vittorio Ranieri Miniati, ha quindi aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti e disposto l’autopsia. L’esame autoptico sarà eseguito dal medico legale Luisa Andrello di Varese sabato pomeriggio e potrà aiutare a chiarire le cause della morte.

Nel frattempo Spotorno, dove la donna abitava con il marito Salvatore e i figli Emanuele e Lucia, piange la sua scomparsa. Il lutto ha scosso anche la sede Inps di Savona dove Fernanda Fissi aveva lavorato per tanti anni prima di prendere la dirigenza dell’ufficio finalese.