Quantcast
Economia

Santa Margherita, al via il convegno dei Giovani Imprenditori: “Liberiamo l’Italia da vincoli e catene”

hotel miramare santa margherita

Santa Margherita. “Liberiamo l’Italia da vincoli e catene”. Questo il titolo del 43° Convegno di Santa Margherita Ligure dei Giovani Imprenditori di Confindustria, che si svolgerà oggi e domani nella tradizionale cornice del Grand Hotel Miramare.

Anche quest’anno interverranno all’evento rappresentanti del mondo economico, istituzionale ed accademico nazionale ed internazionale tra cui: Alessandro Benetton, Laura Boldrini, Emanuele Ferragina, Enrico Giovannini, Pietro Grasso, Cécile Kyenge Kashetu, James Alexander Mirrlees, Federico Rampini, Giuseppe Recchi, Stefano Scabbio, Dario Scannapieco. Giorgio Squinzi e tanti altri.
A dare il via ai lavori questa mattina è stato il presidente dei giovani industriali, Jacopo Morelli. ”’Senza prospettive per il futuro l’unica prospettiva diventa la rivolta – ha dichiarato – ‘Non serve un governo che faccia miracoli, ma che agisca sulla competitività del Paese. Miracoli no, statisti sì”.
”3,8 milioni di posti di lavoro persi, -12% di produzione industriale. Un bollettino di guerra per 5 anni di crisi in Europa”, sottolinea il presidente dei giovani di Confindustria.

”L’occupazione non nasce da sola per decreto, nasce perché qualcuno, l’imprenditore, riesce a combinare i fattori della produzione. Non serve che ci siano lavoratori, terreni, impianti, macchinari, se tutto è inutilizzato. Nessun
imprenditore può lavorare se non ha sicurezza e mancano le prospettive”.

Qualunque società, dice Morelli, ”esige fiducia”. I giovani di Confindustria, quindi, lanciano l’allarme e chiedono subito interventi concreti.