Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, Zaza più un milione per la comproprietà di Gabbiadini

Genova. Il fatto che fosse uno dei pupilli di Carlo Osti non era in discussione. Era stato proprio l’attuale direttore sportivo della Sampdoria, all’epoca all’Atalanta, a far firmare il primo contratto da professionista a Manolo Gabbiadini. Una fiducia ripagata a suon di gol e convocazioni in nazionale; un rapporto di stima reciproca mai venuto meno con il passare degli anni.

Su Gabbiadini ha deciso di scommettere poi anche la Juventus che nel 2012 ne ha acquistato la metà del cartellino per 5,5 milioni di euro. La punta finisce così in prestito al Bologna; con i rossoblù colleziona 30 presenza e mette a referto 6 gol.

Tanto basta per convincere il commissario tecnico dell’Under 21 Mangia a convocarlo per gli Europei di categoria che si stanno svolgendo in Israele. L’Italia si giocherà il titolo con la Spagna in finale, un traguardo raggiunto anche grazie ai gol di Gabbiadini.

Ne parliamo perché la Sampdoria sembra aver individuato nell’attaccante classe ’91 l’erede di Mauro Icardi e Maxi Lopez. A Delio Rossi il ragazzo piace parecchio; Osti non se lo è fatto ripetere due volte. Il ds blucerchiato è pronto a giocarsi la carta Simone Zaza che non sembra avere alcuna intenzione di rinnovare il contratto in scadenza nel 2014.

Ecco quindi la soluzione capace di poter accontentare tutti. La Juventus rileva il 50% del cartellino di Gabbiadini attualmente in mano all’Atalanta per poi girarlo alla Sampdoria che a sua volta dirotterà Zaza (e forse un milione di euro cash) a Torino. La trattativa sembra ben indirizzata, tanto da non far vacillare il Doria davanti ai 4 milioni offerti dal Napoli per lo stesso Zaza.

Gabbiadini non esclude Paulinho. Con Gentsoglu, Fiorillo e Rossini e 3-4 milioni Aldo Spinelli, presidente del Livorno, potrebbe decidere di cedere (finalmente) alle lusinghe blucerchiate. Cosa che pare abbia già fatto Paul Wszolek. Il centrocampista polacco non rinnoverà il contratto in scadenza con il Varsavia per potersi così legare al club di Corte Lambruschini.