Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ricerca sul quartiere Maddalena: “Per pagare prostitute i clienti ricorrono agli usurai”

Più informazioni su

Genova. Ieri sera è stata presentata la ricerca diretta dal sociologo Antonio La Spina dell’Unvierisità Luiss, effettuata nel quartiere della Maddalena a Genova. Come accade sovente quando si fa della buona sociologia non solo fatta di numeri ma anche di parole, di interviste e di racconti delle persone che vivono i luoghi in cui si fa ricerca, i risultati della ricerca sono ricchi, sofisticati, densi e interessanti.

Tra questi la scoperta di una tendenza che forse era sfuggita anche alle forze dell’ordine, oltre che alle molte statistiche fornite dagli enti ratificati. Sempre piu’ clienti di prostitute ricorrono a microprestiti di usurai per pagare le prestazioni sessuali e questo succede soprattutto alla fine del mese.

La ricerca si intitola non a casa “I costi dell’illegalita. La Spina dice: “Molti intervistati ci hanno anche raccontato – spiega uno dei ricercatori, Giovanni Frazzica – che ormai moltissimi clienti a fine mese non hanno piu’ i soldi per pagare le lucciole. Cosi’ sono loro stesse a indicare ai clienti le famiglie a cui chiedere i soldi, 50 o 100 euro. Prestiti che
ovviamente vengono concessi a tassi da usura”.