Regione, approvato all’unanimità l’ordine del giorno sulle politiche di sostegno ai giovani

Liguria. Approvato all’unanimità in Consiglio Regionale l’Ordine del Giorno, sulle politiche di sostegno ai giovani in Liguria, primo firmatario il consigliere regionale del Pdl Marco Scajola che spiega:

“posso dire di essere abbastanza soddisfatto: con il voto favorevole di tutto il Consiglio Regionale del documento presentato questa mattina mi auguro si inizi a lavorare sul serio su un tema di strategica importanza per la Liguria”.

“La disoccupazione giovanile – continua l’esponente del Pdl – ha raggiunto dati allarmanti. Ritengo che fino ad oggi la Giunta regionale non abbia adottato tutte le misure e sufficienti politiche in grado di contrastare una crisi, che è si nazionale, ma che vede la nostra regione tra le più penalizzate d’Italia. Con il documento ho voluto segnalare non solo gli aspetti problematici ma anche aprire un dibattito proponendo soluzioni che possano essere un contributo concreto per chi amministra e per chi opera sul territorio”.

Scajola ci tiene a rimarcare: “i giovani devono essere aiutati nella scuola, nella formazione e nell’avvicinamento al mondo del lavoro, con incentivi, sgravi, possibilità di emergere premiando la meritocrazia e la loro voglia di fare. Se la Liguria vuole avere un futuro deve credere ed investire nei giovani non solo sui liguri, deve cercare infatti di diventare riferimento anche per giovani di altre regioni che potrebbero vedere prospettive importanti sul nostro territorio. Invece in questo momento non siamo appetibili fuori regione e la cosa più grave è che i ragazzi liguri dopo aver studiato lasciano la nostra terra per cercare lavoro in Piemonte, Lombadia se non addirittura all’estero”.

“Con questo provvedimento credo sia stata posta una pietra importante, tra alcuni mesi riproporrò questo confronto in Consiglio regionale per analizzare la situazione ed i risultati che mi auguro la Giunta possa aver ottenuto nell’interesse di tutti”, conclude Marco Scajola.