Quantcast
Cronaca

Rapallo, degrado e sporcizia alla stazione: “L’amministrazione intervenga subito”

Rapallo. La stazione di Rapallo è oggetto da alcuni mesi di lavori di ristrutturazione, ma l’associazione “Il Gabbiano” punta il dito contro la sporcizia e il degrado in cui si trova. “Una situazione come quella da noi riscontrata, oltre che alle altre segnalazioni di cittadini che ci informano di bivacchi e dormitori nelle varie zone adiacenti, non è tollerabile – spiegano il presidente Roberto Tosi e Guido Ortenzi, che ha fotografato la stazione in giornate differenti – Ma per una città che si vuole considerare turistica, l’ accoglienza non dovrebbe essere uno dei punti di forza? E allora perché gli Amministratori non intervengono?”.

Secondo l’associazione, allo stesso modo non è tollerabile che il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sia caduto a livelli cosi bassi. “L’Assessore competente dice che è anche colpa dei cittadini ‘incivili’. Concordo, ma solo in parte. I cassonetti sono sporchi, non sono sufficienti, non vengono svuotati appena riempiti, si acconsente al deposito quotidiano dei materiali più vari (reti, materassi, elettrodomestici, infissi, sevizi igienici) senza alcun controllo o monitoraggio, anche in zone sensibili come l’ingresso della funivia Montallegro. I bidoni non vengono lavati da oltre un anno”, si legge in una nota.

“Bisogna amarla questa città, difendere e preservare le sue straordinarie bellezze (dal lento inarrestabile declino, dal degrado, dall’incuria, dall’inquinamento, dall’ impunita protervia di auto e moto che trasformano il lungomare e le strade in piste da corsa e parcheggi abusivi), da coloro che la offendono e la tradiscono ogni giorno, darle una speranza di futuro e benessere, prendere decisioni coraggiose nell’interesse generale”, prosegue Tosi.

“I Cittadini che non sono rappresentati in Consiglio Comunale hanno il dovere di intervenire per evidenziare tutte le inefficienze che si riscontrano. Non per una critica fine a se stessa . Non per denigrare, ma per cercare di spronare l’Amministrazione ad agire prontamente e adeguatamente. Lo faremo anche tutti i giorni se sarà necessario. Sono tanti i cittadini, come noi, che amano questa città e vorrebbero contribuire a progettare, realizzare, proporre, ma non vengono ascoltati – conclude l’associazione – L’Amministrazione Costa/Capurro ha tutto il diritto di governare con la sua maggioranza in forza di un legittimo risultato elettorale. Noi gli chiediamo di reagire prontamente  nell’interesse della città, dei suoi cittadini, dei suoi ospiti”.