Quantcast
Economia

Piano regolatore ma non solo, il porto di Genova guarda al futuro: “Renzo Piano protagonista”

porto di Genova, porto antico bigo

Genova. Porto di Genova verso il futuro, tra nuovo piano regolatore e un rinnovato rapporto con la città.

“Stiamo lavorando – ha spiegato il presidente dell’Autorità portuale Luigi Merlo a margine della presentazione del Genova Film Festival – alla definizione del piano regolatore. Per questo l’affresco di Renzo Piano è una utilissima base di partenza. Oggi andiamo a tradurre alcune idee contenute in quell’affresco, con alcuni progetti che abbiamo sviluppato, penso soprattutto alla diga e al superamento del cono aereo”.

“Poi  – ha spiegato Merlo – stiamo lavorando per vedere se per una parte importante della discussione, quella del rapporto tra porto e città nell’area che va dal Porto antico  alla Fiera, si può fare un ulteriore passo avanti dopo la straordinaria riqualificazione del porto antico. Su questo l’altissima capacità e l’esperienza di Renzo Piano può essere una grande opportunità”.

Senza dimenticare il progetto per la ricostruzione della Torre piloti.

“Andremo verso due percorsi che si intersecano ma che sono distinti: da un lato il piano regolatore portuale  che nasce da diversi stimoli compreso l’affresco,  dall’altro la progettazione, in collaborazione con Regione e Comune, di quest’area su cui speriamo di vedere Renzo Piano protagonista. Tutto questo potrebbe consentire una sistemazione definitiva delle Riparazioni navali, della ricollocazione dello yacht club, la strada di collegamento tra Porto Antico e Fiera ed un grande lancio della Darsena, dove l’autorità portuale ha fatto grandi investimenti. Un grande progetto insomma, in un’area in parte dell’autorità portuale e in parte del Comune come l’ex Nira , quindi il progetto deve vedere tre enti coordinati. In questo modo può aprirsi una grande opportunità e un grande progetto di valore internazionale per un porto in crescita e per Genova”.

“Piano l’abbiamo già incontrato varie volte, e lo ringrazio per la sua disponibilità e la sua attenzione, per quanto riguarda la’utorità portuale c’è un’unità di vedute. Mi auguro che possa nascere e consolidarsi questa collaborazione