Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mille bambini per il via all’Andersen Festival: Sestri Levante riapre alle favole foto

Sestri Levante. Un corteo di mille bambini che, attorno alle 10 di questa mattina, partirà dai giardini Mariele Ventre per inaugurare il 16° appuntamento con l’Andersen Festival. Da oggi a domenica 9 giugno 2013 il borgo storico di Sestri Levante si colora infatti di festa, di teatro, di racconti e di favole.

Quattro intensissimi giorni di narrazioni, spettacoli, incontri, circo contemporaneo e teatro di strada, musica, eventi speciali, con artisti e compagnie provenienti da tutto il mondo, che da sempre attirano decine di migliaia di spettatori di tutte le età. Tra gli ospiti Umberto La Rocca, Ugo Dighero, Flavia Mastrella, Antonio Rezza, Mario Calabresi, gli Avion Travel, Zoro e Antonella Ruggiero, in originale abbinamento con la multietnica Banda di Piazza Caricamento.

Le Narrazioni avranno come cornice la splendida Baia del Silenzio. Umberto La Rocca, direttore de Il Secolo XIX, inaugurerà la sezione venerdì 7 giugno trattando l’argomento forse più scottante per chi dirige un quotidiano: Paura e Meraviglia in prima pagina. Subito dopo Ugo Dighero e Andrea Massone racconteranno con parole e canzoni un modo diverso di vivere il “dovere compulsivo” del turismo, con A Genova non ci sono pinguini. A conclusione della serata l’incontro con Antonio Rezza e Flavia Mastrella, una delle coppie più singolari della scena italiana. Rezza/Mastrella presenteranno Troppolitani, interviste a corpo libero, che riescono – nella loro procedura folle e casuale – a sviluppare dalle risposte degli interlocutori una saggezza singolarmente coerente. Sabato 8 giugno la parola passa allo scrittore e direttore de La Stampa Mario Calabresi, (testimonial del Premio), che, a partire dal libro Cosa tiene accese le stelle?, parlerà sul tema del futuro. Domenica 9 giugno a Diego Bianchi, alias Zoro, editorialista de Il Venerdì di Repubblica, osservatore della realtà e del costume, ospite di Andersen Festival 2012, toccherà mostrare – anche attraverso le immagini in ogni dove nell’arco di un anno proiettate su uno schermo galleggiante – cos’è successo in Italia da Festival a Festival.

A dare il senso della festa, ad animare strade e piazze fino a notte saranno le compagnie di circo e di teatro di strada, italiane o provenienti da altri paesi. Tra gli appuntamenti un posto speciale avrà la poesia circense di Sky De Sela, con il suo Ibou is hungry, in prima nazionale sabato 8 e domenica 9 giugno al Convento dell’Annunziata. Altra novità sarà il Circo 238, che con Perché no? (in prima nazionale) declina le tecniche più “classiche” (lanci di coltelli, giocolerie, evoluzioni in verticale) nello spirito del nostro tempo. Per rimanere a bocca aperta, non si può perdere Mr David, novello Houdini, che esce da una camicia di forza sospeso su un filo. Per ridere a crepapelle, ecco il Circo Sonambulos e Andy Snatch. E per farsi coinvolgere dalla musica, niente di meglio che l’arte insieme tecnologica ed esplosiva della Bombastic Orchestra (in prima nazionale con Light and grooves), dove il nome del complesso è già un manifesto artistico.

Tra gli eventi speciali – tutti nella Baia del Silenzio – gli Avion Travel, con Quartetto Acustico – in prima nazionale sabato 8 giugno. Gli artisti si presenteranno con una formazione a quattro, un avvolgente concentrato musicale, con la voce di Peppe Servillo, la chitarra di Fausto Mesolella, il contrabbasso di Ferruccio Spinetti e le batterie e percussioni di Mimmo Ciaramella. Dopo un percorso ricco di successi individuali (tra i quali l’applaudita interpretazione di Peppe nelle Voci di Dentro di Eduardo insieme al fratello Toni, e la collaborazione di Ferruccio Spinetti con la cantante Petra Magoni) gli Avion Travel tornano per il piacere del pubblico alla loro formazione originaria di quattro formidabili individualità artistiche, in un concerto tutto nuovo che dopo questo debutto sarà ripreso per un numero limitato di date.

L’altro evento speciale e in debutto assoluto– sabato 8 e domenica 9 giugno – gioca anch’esso con musica acqua aria, per una sfida alla forza di gravità, la camminata funambolica e musicale di Andrea Loreni nel Concerto per Acciaio e Riverberi. L’artista si esibirà in un percorso – 20 metri sopra la Baia del Silenzio – che tramite microfoni su cavo diviene concerto, con immagini video che magicamente si srotolano sotto il filo, le cui vibrazioni producono un ritmo sordo e profondo. Una coproduzione tra Andrea Loreni e Artificio23, per un esperimento mai tentato finora.

Chiuderà la festa domenica 9 giugno Antonella Ruggiero, accanto alla multietnica Banda di Piazza Caricamento, diretta da Davide Ferrari. Le doti vocali della cantante e la raffinatezza dei suoi storici brani si uniscono a suoni e voci che vengono da altri continenti, con omaggi ai grandi classici come la versione poliglotta di Creuza de Ma di De André e alle canzoni di Umberto Bindi.

Paura e Meraviglia, il tema del 2013, ci ricorda il contrasto tra lo stupore per le bellezze della vita e l’angoscia per il futuro che attanaglia molte persone e intere classi sociali. Paura del futuro e coscienza della propria tradizione artistica sono i due poli delle emozioni che vivono i cittadini della Grecia, il paese scelto per l’appuntamento di riflessione promosso dal 2005 da Coop Liguria e intitolato Realtà del Mondo. Ne parleranno sabato 8 giugno il presidente di Medici senza Frontiere Italia, Kostas Moschochoritis, di origine greca, intervistato da Teodoro Andreadis Synghellakis. dell’Huffington Post. Coordina il giornalista e scrittore Paolo Della Sala.
Per i più piccoli spettacoli il pomeriggio nel seicentesco convento dell’Annunziata, affacciato sul mare. Lì si animeranno le Bestie dello spettacolo di didattica ambientale del Teatro del Piccione, i libri a sorpresa di Branciforte il Coniglietto pop up, la valigia e il baule de Il Pifferaio di Hamelin del Teatro della Tosse. Per I Racconti sotto il Fico, la cooperativa Thalassia con la Grande Foresta, (Eolo Awards 2013) e il Teatro Velato di Susanna Groppello e Antonio Pannella. Zàara Nelson, vincitrice di 3 edizioni del Premio H.C. Andersen-Baia delle Favole, ricollegherà la narrazione al suo mondo originario, con Le Tre fiabe. Da segnalare la possibilità per i più piccoli di incontrare domenica 9 giugno presso il MUSEL, Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante- appena inaugurato – la figura di Antigone espressa nel modo più semplice e coinvolgente con Parole e Sassi, spettacolo laboratorio.