Quantcast
Economia

La crisi mette in ginocchio il turismo: un italiano su due non andrà in vacanza

Corso Italia Spiaggia Scogli

Quasi la metà degli italiani non si concederà una vacanza nei mesi estivi: saranno solo 25.700.000 le persone che non rinunceranno ad un periodo di riposo e svago. Così se nel 2010 la percentuale dei vacanzieri sfiorava l’80%, quest’anno frana al 58%.

I dati dell’estate 2013 arrivano da un sondaggio Confesercenti-Swg. Complessivamente la vacanza degli italiani vale quest’anno 24,5 mld, con una spesa media a persona di 961 euro, inferiore ai 1056 euro di prima della crisi, vale a dire nel 2008.

A causa della crisi inoltre, Confesercenti registra anche un cambio delle abitudini degli italiani: agosto, il mese da sempre più gettonato per le vacanze, segna una flessione nelle preferenze degli italiani passando dal 55% del 2012 al 52% di quest’anno. Sale invece di 4 punti percentuali l’opzione di giugno e del 2% quella di luglio, “mesi premiati evidentemente per la convenienza economica”.

Più informazioni