Quantcast
Politica

Immigrazione, 280 mila euro alla Liguria. Rambaudi: “Positiva risposta del ministro Kyenge a tavolo di regia nazionale”

Liguria. “L’incontro con il Ministro Kyenge è stato molto positivo e ha aperto a una cabina di regia nazionale sulle politiche migratorie e dell’asilo politico, in modo da integrare le competenze oggi frammentate tra il Ministero dell’Interno, dell’integrazione e delle politiche sociali”.

La coordinatrice degli assessori al welfare in Conferenza delle Regioni, Lorena Rambaudi e assessore alle politiche sociali della Regione Liguria esprime soddisfazione per l’incontro svoltosi con il Ministro per l’integrazione, Cécile Kyenge a Roma insieme agli assessori della Sicilia, del Lazio, della Calabria e dell’Emilia Romagna.

Una riunione che doveva servire a porre all’attenzione della responsabile del Ministero dell’Integrazione la necessità di un tavolo tecnico nazionale di coordinamento, non solo sulle questioni dei migranti, ma anche dei rifugiati e in particolare dei minori stranieri non accompagnati. “Serve un coordinamento – ha detto Rambaudi – di tutte le politiche rivolte a questa fascia di popolazione, anche per contrastare qualsiasi tipo di discriminazione”.

Le Regioni nel corso dell’incontro con il Ministro hanno posto come prioritario un sistema di governo nazionale della materia, coordinato da UNAR e in accordo con i sistemi regionali, per promuovere azioni nazionali e regionali congiunte. “La positiva esperienza del tavolo di coordinamento nazionale – ha sottolineato Rambaudi – insediatosi nel 2012 in occasione dell’esperienza Nord Africa potrebbe aiutare a dare vita a un tavolo nazionale asilo e migrazione e diventare la sede in cui avviare un percorso per la revisione dell’attuale normativa sull’asilo politico”. E in tema di fondi per la prevenzione delle discriminazioni, la Liguria è riuscita ad accaparrarsi 280mila euro di fondi europei per i rifugiati che saranno messi a disposizione per il sostegno all’alloggio di persone e famiglie fragili, attraverso progetti condotti in partner con i Comuni liguri e gli Enti gestori, coinvolti nella rete sull’emergenza Nord Africa.