Quantcast
Cronaca

G8, la sentenza della Cassazione: 7 condanne per le violenze nella caserma di Bolzaneto

roma corte di cassazione

Roma. La V sezione Penale della Corte di Cassazione, presieduta da Gaetanino Zecca, ha emesso la sentenza definitiva sulle violenze nella caserma di Bolzaneto durante i giorni del G8 del 2001: 7 condanne definitive, 33 prescrizioni e 4 assoluzioni.

Le quattro nuove assoluzioni di oggi sono riguardano Oronzo Doria, Valerio Franco, Aldo Carascio e Antonello Talu, nei cui confronti la Cassazione aveva dichiarato inammissibile l’appello proposto a suo tempo da alcune parti civili, sei ragazzi portati a Bolzaneto. In conseguenza delle assoluzioni sono stati annullati i conseguenti risarcimenti.

Oltre a queste assoluzioni, sono state confermate le prescrizioni disposte in appello per il personale delle forze dell’ordine e medici in servizio nella caserma genovese. La Cassazione ha rigettato in toto il ricorso del procuratore generale di Genova, che chiedeva tra l’altro il rinvio alla Consulta sul reato di tortura.

In appello le condanne furono 44, ma quasi tutti i reati si sono nel frattempo prescritti. Il 5 marzo 2010, la Corte d’Appello di Genova condannò 7 dei 44 imputati, dichiarando invece prescritti i reati per gli altri.

Ridotti i risarcimenti per le vittime, che saranno in parte da determinare in sede civile. La Corte d’Appello di Genova dispose che tutti gl imputati debbano risarcire le vittime con circa 10 milioni di euro.