Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Doping amministrativo: Preziosi assolto in appello

Più informazioni su

Genova. Assoluzione confermata in appello per il presidente del Genoa Enrico Preziosi e di altre tre persone dall’imputazione di utilizzo di fatture per operazioni inesistenti nel processo per doping amministrativo realizzato, secondo l’accusa, attraverso le valutazioni sotto o sovrastimate dei giocatori acquistati o venduti. Confermata anche la prescrizione del reato di falso in bilancio. Alla società rossoblù chiamata in giudizio come persona giuridica nella persona del legale rappresentante Alessandro Zarbano, in appello è stata diminuita la sanzione amministrativa da 230.000 euro a 150.000 euro. Preziosi e la società rossoblù sono assistiti dall’avvocato Maurizio Mascia. Gli altri imputati sono: l’ex direttore generale del Genoa Giovanni Blondet (difeso dall’avvocato Alessandro Vaccaro), l’ex presidente e l’ex direttore generale dell’Udinese calcio, Franco Soldati e Pierpaolo Marino. A presentare appello erano stati i difensori degli imputati a proposito della prescrizione del reato di falso in bilancio mentre il pm Massimo Terrile aveva impugnato la sentenza di assoluzione sul reato tributario.