Quantcast
Politica

Comunali Sestri Levante, urne aperte per il ballottaggio: affluenza in calo

sestri levante

Sestri Levante. Dopo il voto di due settimane fa, Sestri Levante torna a votare per eleggere il nuovo primo cittadino. Soluzione, quella del ballottaggio, resasi necessaria dopo che, al primo turno, nessuno dei contendenti aveva raggiunto la maggioranza assoluta delle preferenze.

In corsa ci sono Valentina Ghio, candidata del centrosinistra e sostenuta da Cristiani e riformisti, Sinistra ecologia e libertà, La Sestri che vogliamo, Partito democratico e Sestri al centro, che al primo turno ha ottenuto 4.942 (47,05%), e Massimo Sivori, candidato del centrodestra e sostenuto da Massimo Sivori sindaco, Sestri più e Il popolo per Sestri, che ha avuto 2.129 voti (20,27%).

I seggi hanno aperto alle ore 8.00 di questa mattina e lo rimarranno fino alle 22.00, per poi riaprire dalle 7.00 alle 15.00 di domani, lunedì 10 giugno.

Secondo i primi dati pervenuti, quelli delle 12, l’affluenza, che già al primo turno aveva fatto segnare il minimo storico per Sestri Levante, è in ulteriore calo di circa due punti. Ha infatti votato l’11,14% degli aventi diritto contro il 13,53% del primo turno.

Per votare bisogna presentarsi muniti di tessera elettorale e documento d’identità valido. Possono farlo tutti coloro che avranno maturato il diritto di voto entro il 26 maggio 2013.

Sulle tessere elettorali sono riportati due rettangoli, ciascuno recante il nome di uno dei due candidati. Bisogna tracciare un segno sul rettangolo in cui compare scritto il nome del candidato prescelto.

Non è invece possibile tracciare un segno sul nome di un candidato e un altro segno su un simbolo dello schieramento opposto rispetto a quello del candidato sindaco prescelto. In tal caso, la volontà dell’elettore non risulta univoca e il voto non viene conteggiato.