Quantcast
Sport

Chiavari in festa per la prima giornata dei Campionati Italiani di scherma a squadre under 20

scherma

Chiavari. Si è conclusa la prima giornata dei Campionati Italiani di scherma a squadre under 20, con le finali di sciabola e fioretto. Dopo le prime fasi eliminatorie che si sono svolte al Palazzetto dello Sport a partire dalla mattina, gli incontri per la conquista dello scalino più alto del podio sono stati disputati nella suggestiva cornice di Piazza Fenice, nel cuore del centro storico, allestita a festa per l’occasione.

Già a partire dalle 15.30, mentre gli atleti si fronteggiavano ancora al palazzetto, in piazza, sulla “pedana d’onore”, si sono sfidati in un mini torneo gli allievi delle scuole primarie del comprensorio nel primo trofeo di scherma a loro dedicato: Gianelli, Santa Marta, Maria Luigia e la Scuola Elementare (primaria) di Cogorno, premiate con una coppa (1° classificata Santa Marta, 2° classificata la scuola di Cogorno, 3° posto pari merito Gianelli e Maria Luigia) con una lavagna scolastica in ardesia realizzata e messa gentilmente a disposizione dalla ditta Fratelli De Martini di Orero. Infine, medaglie ricordo per tutti i piccoli atleti (16 in totale, 4 per squadra).

Mentre l’attesa del pubblico per le finalissime iniziava a diventare palpabile la compagnia di scherma antica Flos Duellatorum si è esibita in un suggestivo torneo di scherma medievale. Intorno alle 17.00 hanno fatto il loro ingresso in pedana le squadre finaliste, per contendersi il titolo di campioni italiani delle due discipline. I primi ad affrontarsi sono stati gli sciabolatori del Virtus Bologna contro gli avversari del Club Scherma Roma. Dopo una serie di assalti avvincenti, che hanno entusiasmato il pubblico, è stata la squadra romana ad avere la meglio, risultando così vincente per 40 stoccate a 23. Per la premiazione sono stati raggiunti in pedana dal Club scherma Napoli, al 3° posto, che si è imposto sul Frascati per 40 a 31.

Si è poi svolta la premiazione del 1° Concorso di fotografia estemporanea: “La scherma a Chiavari”, Primo classificato: Alessandro Peisino con foto dal titolo: Vittoria! Secondo classificato: Alberto Germinario con foto dal titolo: Stoccata e salto e terzo classificato: Giovanni Chiappara con foto dal titolo: Duello; è stato anche consegnato un premio all’autore più giovane: Viola Bertini “Bollicina”, classe 2004, con foto dal titolo: L’atleta “in gamba”. Dopo questo breve intermezzo è iniziata la seconda attesissima finale, quella del fioretto: per la sfida decisiva, in pedana, il Frascati Scherma e la Scherma Treviso. Forse ancor più avvincente questa seconda finale che ha visto il risultato incerto sin quasi alla conclusione, che ha premiato il Frascati Scherma, per 40 a 27. Al terzo posto l’Associazione Sportiva Comini Padova, che ha raggiunto le altre squadre in pedana per la premiazione: ha avuto la meglio sul Club Scherma Iesi per 40 a 32.

Seduti accanto ai rappresentanti nazionali della Federazione Italiana Scherma, hanno seguito tutte le fasi delle gare con il fiato sospeso anche l’assessore regionale allo sport Matteo Rossi, il sindaco di Chiavari, Roberto Levaggi, l’assessore allo sport, Sandro Garibaldi e molti altri personaggi di spicco della vita cittadina. Il sipario si abbassa sulla prima giornata di gare con un bilancio positivo, lusinghiera la risposta del pubblico, che ha dimostrato di gradire questi eventi, confermando il carattere vincente dello sport di alto livello, anche come volano turistico e vetrina per il territorio. Oggi si replica con le gare di spada, che vedranno salire in pedana gli atleti della Chiavari Scherma: Alessia Aghilar, Alice Cassano, Andrea Vittoria Rizzi; Luca Calza, Marco Bono e Lorenzo Cozzi.

Più informazioni