Quantcast

Cassano tra Genoa e Parma. Immobile e Boakye: rinnovate le comproprietà con la Juventus

ciro immobile

Genova. Antonio Cassano lascerà l’Inter, questa al momento sembra l’unica certezza. Il presidente dell’Inter Massimo Moratti era convinto di potersi spendere la carte del barese con il Parma: dirottandolo in Emilia si sarebbe aggiudicato il cartellino di Belfodil.

Ma al momento del dunque si è messo di mezzo il Genoa. Enrico Preziosi si è inserito nella trattativa con l’obiettivo di aggiudicarsi le prestazioni dell’ex sampdoriano, un pallino di sempre. Un passato, quello in blucerchiato, che non ha mai minato la stima che il numero uno rossoblù nutre nei suoi confronti.

A livello contrattuale Genoa e Parma offrono più o meno lo stesso, circa due milioni di euro netti a stagione per tre anni. Entro lunedì Cassano darà una risposta definitiva. Il fantasista ne discuterà a lungo con il proprio procuratore, Giuseppe Bozzo. L’Inter aspetta, lo fanno anche il Parma e Preziosi.

Da una parte il Parma e Roberto Donadoni, tecnico con il quale il barese ha già dimostrato di poter lavorare: ritrovarlo non sarebbe che un gran piacere. Ma a Genova avrebbe la possibilità di stare vicino ai figli e alla moglie: un elemento che sposta l’ago della bilancia a favore della soluzione rossoblù.

Gli altri fronti. Genoa e Juventus hanno rinnovato la comproprietà di Ciro Immobile. Il bomber dell’Under 21 non è tuttavia sicuro di rimanere alle dipendenze di Fabio Liverani. La Juve è pronta a girare il suo 50% al Torino (rientra nell’affare Ogbonna) con i granata che dovrebbero farsi poi vivi con il ds Delli Carri per riscattare la restante metà daicrossoblù. Rinnovata anche la comproprietà di Richmond Boakye.