Quantcast
Cronaca

Cardinale Bagnasco: “Lavoro priorità per tutti, ascoltare la sofferenza della gente”

Genova. Si è ripetuto oggi, come ogni anno, il tradizionale pellegrinaggio diocesano del mondo del lavoro al Santuario di Nostra Signora della Guardia.

Un appuntamento durante il quale il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, ha parlato appunto del lavoro che, in tutta Italia e sotto la Lanterna, soffre per la crisi economica.

“Il lavoro – ha detto, ripetendo un concetto già espresso in precedenza – brucia nella carne della gente. Sarebbe stolto e colpevole impuntarsi da che parte cominciare nel risolvere e nell’affrontare le questioni gravi e gravissime senza considerare la carne bruciata della gente: il lavoro, vecchio o nuovo che sia, aperto a innovazioni, è sicuramente la priorità, non solo per Genova, ma per l’intero Paese. Guardarci gli uni gli altri in modo positivo e lavorare insieme, mettendo insieme fiducia, intelligenza, genialità e cuore aprirà una stagione nuova e darà un’aria più respirabile a questa amatissima Genova”.

“Si tratta – ha concluso Bagnasco – di non lasciare per strada alcuno, soprattutto i più deboli. Nessuno deve sentirai fallito e arrendersi davanti alla vita”.