Quantcast
Politica

Burlando sulla vicenda Berlusconi: “Non può proporre né patti, né ricatti”

burlando

Liguria. La vicenda di Silvio Berlusconi ”è meglio che si risolva in chiave politica piuttosto che regolamentare”. Così il governatore della Liguria Claudio
Burlando ha risposto a chi gli chiedeva un commento sul ‘patto’ proposto dal leader del Pdl al Pd, chiamato a esprimersi sull’ineleggibilità di Berlusconi dopo la decisione della Consulta.

Silvio Berlusconi ”non può in nessun caso fare patti, scambi o ricatti tra quanto dura il governo e quello che serve a lui. Su ciascun provvedimento – ha detto Burlando – voteremo quel che ci pare giusto votare e se lui vorrà ‘spegnere la
luce’ al governo lo faccia. Francamente non ho grande paura delle minacce di Berlusconi. Se la magistratura decide che Berlusconi per ciò che ha fatto decade dai pubblici uffici se ne prenderà atto: decadrà dai pubblici uffici”.