Quantcast
Politica

Burlando ad Alfano: “E’ vicepremier, non ponga ultimatum sull’Iva”

burlando

Genova. “E’ incredibile che il vicepresidente del Consiglio, che ha responsabilita’ apicali, possa ragionare in termini di diktat e ultimatum”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, commentando le frasi di Angelino Alfano su tassazione e Iva.

“Nei piani del Governo c’e’ anche la stabilita’ di bilancio. Bisogna scegliere, cosi’ non si va avanti molto. Bisogna che il Governo parli anche con qualcun altro, le Regioni – ad esempio – e poi faccia delle scelte. E’ chiaro che l’Iva sarebbe meglio non aumentasse, perche’ e’ un danno, ma e’ un danno anche il costo del lavoro ed e’ un dramma il blocco della cassa in deroga o i ticket sulla sanità”, sottolinea Burlando.

“E’ una scelta di politica finanziaria complessiva, che il Governo deve fare ma tasse o Iva o Imu – che generano incertezza e impedisce ai Comuni di fare i bilanci – non possono essere una bandierina di
qualcuno messa li’ a marcare il punto”.