Quantcast
Cronaca

Acqua pubblica, Tursi esamina la petizione dei comitati: “Sì a trasparenza e partecipazione”

acqua pubblica tursi

Genova. Il Comune di Genova avvia oggi l’esame della petizione sull’acqua presentata da 14 movimenti genovesi. Alle 14.30 la V e la VI commissione consiliare cominceranno l’esame e sarà presente una rappresentanza dei promotori che, stando a quanto deciso dalla conferenza di capigruppo, potrà intervenire nella discussione.

“L’istanza e la petizione sono strumenti di partecipazione popolare ai processi decisionali del Comune, mai usati in precedenza. Il Consiglio Comunale non ha ancora prodotto il relativo regolamento applicativo. Ciò nonostante 14 movimenti genovesi, il 17 aprile scorso, hanno consegnato al segretario generale del Comune l’istanza/petizione, che domani oggi in discussione nelle commissioni competenti”, si legge in una nota.

Durante l’ultimo consiglio comunale il Comitato Acqua Bene Comune era tornato a Tursi per protestare contro la mancata applicazione del Referendum e per chiedere l’avvio di un percorso di collaborazione.

“Siamo qui per chiedere maggiore apertura alla cittadinanza, quindi più partecipazione per fare in modo che tutti possano dare un contributo, poi chiediamo trasparenza sulle società di gestione, visto che sui bilanci di Mediterranea delle Acqua non si sa nulla – aveva dichiarato Silvia Parodi – Infine, vorremmo anche maggior controllo sui lavori effettuati. Spesso non si sa come, quando e se vengano fatti, benché gli investimenti siano coperti dalle tariffe pagate dai cittadini”.