Quantcast
Cronaca

Via Ventotene, il Comune al lavoro. Crivello: “Mai sottovalutato la criticità”

Genova. “L’amministrazione e il sindaco non hanno mai scordato o sottovalutato la criticità di via Ventotene”. A dirlo l’assessore alla protezione civile, Gianni Crivello, che, a margine della giunta comunale, torna a parlare del crollo di un tratto di 25-30 metri del muro di sostegno di via Ventotene avvenuto la notte tra il 1 e 2 aprile scorso, una strada alle spalle della stazione Principe, preceduto o seguito (le responsabilità sono ancora in via di accertamento) dal cedimento del muraglione di sostegno ad archi della sottostante caserma Cavoglio.

La frana, che si è portata dietro due auto posteggiate, ha cancellato un tratto di strada e isolato 300 famiglie. Finita l’emergenza, che ha comportato l’evacuazione di 64 famiglie e il “puntellamento” dei due monconi di strada pericolanti, si è aperto il capitolo ricostruzione, tutt’altro che semplice, dal momento che la strada risulta essere privata.

“Il Comune – ha proseguito Crivello – è in forte difficoltà perchè, come abbiamo detto più volte ai rappresentanti di quella comunità, dal punto di vista burocratico non possiamo intervenire con denaro pubblico in una realtà privata”. Situazione al limite del paradosso per l’Amministrazione: da un lato non può intervenire perchè l’area è privata, dall’altro è obbligato a farlo per garantire la pubblica incolumità.

“Stiamo valutando – ha continuato l’assessore – quale sia il percorso che ci consenta di intervenire con denaro pubblico in una realtà considerata privata, per poter garantire a chi vive questo grande disagio il diritto a essere assistiti in caso di emergenza”. In questi giorni si stanno svolgendo incontri con i responsabili degli enti che si occupano di assistenza e pubblica incolumità. Per garantire la sicurezza alle 300 famiglie isolate, il Comune di Genova, nonostante le note difficoltà di bilancio, sta ipotizzando la realizzazione di un ponte provvisorio, la cui spesa ricadrà su chi dovrà assumersi l’onere dell’investimento.