Quantcast
Cronaca

Tragedia nel porto di Genova, il sindaco Doria: “La città sta cercando di reagire”

Porto di Genova schianto al molo Giano

Genova. Domani a Genova sarà lutto cittadino per la tragedia avvenuta ieri sera in porto, dopo che la nave Jolly Nero ha urtato la torre di controllo al molo Giano, che si è letteralmente accartocciata. Mentre di ora in ora sale il numero delle vittime, il sindaco Marco Doria esprime ancora una volta cordoglio da parte del consiglio comunale e di tutta la città.

“Una tragedia terribile, anche perché ha colpito il porto, che è il centro pulsante della città e poi perché le vittime sono persone che svolgevano il loro lavoro – dichiara – Stiamo cercando di reagire a questo colpo doloroso, a un grave lutto”.

“Mi sono recato in porto poco dopo la mezzanotte e sono rimasto lì, portando solidarietà ai coinvolti, cercando di non intralciare le operazioni con la mia presenza e ascoltando le tante ipotesi, che però sono ancora in campo e io tecnicamente non sono qualificato per aggiungere altre ipotesi a quelle dei soggetti competenti – dichiara ancora il sindaco – Una delle domande che ho rivolto ai responsabili dell’autorità portuale è stata quella della funzionalità dello scalo e mi è stato garantito che è in grado di funzionare comunque”.

Secondo quanto dichiarato dall’ammiraglio Angrisano, annualmente si contano 14 mila manovre di navi all’anno. “Questo fa capire che dal punto di vista statistico questo evento è assolutamente eccezionale. Quindi preferisco non aggiungere parole entrando nel merito delle questioni tecniche . Dichiara Doria -Proclamare per oggi il lutto senza alcun preavviso sarebbe stato impossibile, anche perché bisogna dare alla città la possibilità di metabolizzare quanto accaduto. Non attendiamo la giornata dei funerali perché non sappiamo ancora quando e come si svolgeranno, ma siamo a disposizione nel caso i familiari vogliano fare esequie pubbliche”.

Domani le bandiere di Genova saranno a mezz’asta e il Comune ha dato direttive di comportamento alle parti terze per pensare alle loro forme di partecipazione a questa giornata. Con la Prefettura, intanto, si stanno anche vagliando alcune iniziative, che saranno comunicate durante la giornata.