Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tragedia Genova, i familiari delle vittime: “Un’altra grande famiglia sta piangendo insieme a noi”

Genova. “A sei giorni dalla tragedia della torre VTS avvertiamo il profondo bisogno di ringraziare i soccorritori e gli operatori impegnati nelle ricerche dei nostri cari e abbracciare, ad uno ad uno, tutti coloro che durante questa terribile esperienza ci hanno fornito l’assistenza, la solidarietà e l’amore di cui avevamo bisogno”. I familiari delle vittime hanno scelto oggi una lettera aperta per ringraziare i soccorritori e tutti quelli che, un’intera città, si sono stretti in silenzio o con sostegno concreto intorno al loro dolore.

“Persone che in questi giorni abbiamo avuto modo di conoscere da vicino e che non ci hanno abbandonato un solo istante – si legge nella lettera – Persone che non abbiamo mai visto arrendersi, che non abbiamo mai visto riposare, che abbiamo avuto sempre al nostro fianco, che ci hanno accolto e ospitato, che hanno condiviso con noi interminabili ore trascorse nelle sale della Capitaneria e nei locali della ‘mensa equipaggio’. Persone nei cui occhi abbiamo avvertito la nostra stessa sofferenza. Fino al punto di dover rendere, noi a loro, quel conforto e quell’ amore che non ci hanno mai fatto mancare fin dal primo istante e che, ne siamo certi, ci accompagneranno per tutto il resto della nostra vita”.

“Da quella che in questi giorni è diventata la nostra casa, desideriamo divulgare queste parole per raccontare anche a chi è fuori tutto il calore e il sentimento che abbiamo ricevuto, testimoni che un’altra grande famiglia sta piangendo insieme a noi la disperata scomparsa dei nostri ragazzi”.

In particolare “noi mamme, vogliamo partecipare a tutti la profonda emozione che abbiamo provato in quella che ieri sarebbe stata la giornata a noi dedicata, per quella rosa avvolta dal tricolore che l’Ammiraglio Felicio Angrisano ci ha donato con l’affetto e la tenerezza di un figlio”. Firmato: i familiari delle vittime.