Cronaca

Tragedia di Genova, l’appello di Napolitano alla magistratura: “Massima celerità possibile”

Roma. Un “forte e rispettoso appello alla magistratura e a tutti quanti concorrono alle indagini” sull’incidente di Genova perché si arrivi “con la massima celerità possibile” alle conclusioni è stato rivolto dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un comunicato del Quirinale.

“Ho reso ieri commosso omaggio nel Duomo di Genova – afferma Napolitano – alle vittime del disastro abbattutosi sul porto: ho reso loro omaggio come caduti sul lavoro, come caduti del mare, come uomini che hanno servito istituzioni preposte alla sicurezza della navigazione e della città. E dai famigliari delle vittime, abbracciandoli a nome di
tutta la nazione, ho raccolto una legittima, drammatica invocazione di giustizia”.

“Di qui il mio forte, rispettoso appello alla magistratura e a tutti quanti concorrono alle indagini per l’accertamento delle cause e delle responsabilità di una inaudita tragedia, perché si proceda con determinazione fino a giungere, con la massima celerità possibile, alle conclusioni attese dalle famiglie crudelmente colpite nei loro affetti e dall’opinione pubblica non soltanto genovese”, conclude il capo dello Stato.