Cronaca

Tragedia di Genova, corteo in centro e funerali a San Lorenzo: forse mercoledì pomeriggio

Genova. Non si sa ancora quando si svolgeranno i funerali delle vittime della tragedia accaduta in porto a Genova. La data più probabile, al momento, sembra essere quella di mercoledì 15, ma ancora non c’è stata nessuna conferma. La cosa certa, però, è che si svolgeranno di pomeriggio per questioni tecniche e che a celebrare le esequie sarà il cardinale Angelo Bagnasco nella cattedrale di San Lorenzo.

Dopo la riunione tecnica di questa mattina in Prefettura, in cui si è anche deciso un corteo che nel giorno dei funerali partirà dalla Capitaneria di Porto, si è svolto un sopralluogo nella cattedrale di San Lorenzo. Secondo le prime informazioni, sarà consentito anche l’accesso al pubblico in zone dedicate.

Compatibilmente con gli impegni pubblici, a Genova è atteso anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

“Ancora la data non è certa, ma penso che potrebbe essere mercoledì. Intanto, abbiamo incominciato a fare i sopralluoghi per l’organizzazione dei servizi e della sicurezza, vista la presenza delle massime cariche istituzionali – spiega Sebastiano Salvo, capo gabinetto della Questura – Nel giorno dei funerali ci sarà anche il corteo che dalla Capitaneria raggiungerà la cattedrale e proprio stamattina abbiamo verificato il percorso”.

Ancora non si sa se quelli per le vittime del porto di Genova saranno funerali di stato o esequie solenni, ma l’accesso sarà garantito al pubblico anche all’interno della cattedrale, in spazi riservati.

Le ricerche del sergente di Guardia Costiera Gianni Jacoviello, 33 anni, l’ultimo disperso, sono proseguite per tutto il giorno purtroppo senza esito. “La famiglia Jacoviello, con un grande gesto di vicinanza – ha detto oggi l’ammiraglio Felice Angrisano a un’emittente televisiva – ha acconsentito a che si svolgano i funerali anche se non è ancora stato trovato il corpo di loro figlio. Ho trovato questo gesto un gesto d’amore nei confronti degli altri. Certamente anche per Jacoviello ci saranno funerali di pari dignità”. Angrisano ha confermato che “certamente un’alta carica dello Stato” presenzierà alla cerimonia funebre, ma non ha fatto nomi.