Quantcast
Cronaca

Tragedia al Molo Giano, parlamentari e governo a Genova. Anche il ministero apre inchiesta

schianto al molo giano

Genova. “Oltre a quella penale, è stata aperta anche un’inchiesta tecnica da parte del ministero dei Trasporti sull’incidente al porto di Genova”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi nel corso di un’informativa alla Camera. “Non siamo ancora in grado di definire le cause dell’incidente nel porto di Genova. Tra
quelle ipotizzabili ci sono un’avaria al sistema di propulsione della nave, eventuali problemi ai cavi di trazione dei
rimorchiatori, difetti di accosto o velocità della manovra”, ha aggiunto. “Il servizio di pilotaggio per mercantili come il Jolly Nero – ha sottolineato Lupi – è obbligatorio, anche se per il codice della navigazione il pilota a bordo assume il ruolo e la responsabilità di consulente tecnico della manovra della quale è comunque responsabile in via esclusiva il comandante della nave. Questi – ha aggiunto – può tuttavia provare che l’incidente è stato causato da errate indicazioni rese dal pilota”.

Nell’incidente, ha proseguito il ministro, “risulta che due rimorchiatori operassero in ausilio alla manovra del Jolly Nero, ma si deve ancora accertare se i mezzi fossero solo disponibili sotto bordo o già collegati da cavi di rimorchio alla nave assistita”.

Il ministro in tarda mattinata era a Genova al Molo Giano in Capitaneria di Porto, dove ha incontrato i familiari delle vittime della tragedia, e poi si è recato in ospedale per visitare i feriti.

A Genova dopo aver aperto i lavori della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, con la solidarietà e il cordoglio di tutto il Pd, sono arrivati anche i parlamentari Mario Tullo e Luca Pastorino. La sottosegretario Roberta Pinotti ha fatto visita ai feriti stamani.

“Abbiamo apprezzato l’immediata vicinanza del Governo alla città di Genova condividendo la necessita’ di una informativa urgente sull’accaduto nella seduta pomeridiana di oggi – ha detto Tullo -. Le circostanze andranno chiarite da parte delle Autorita’ competenti in quella che appare dalle prime notizie come un drammatico e grandissimo incidente dovuto prevalentemente a cause di natura tecnica; così come risultano evidenti le condizioni meteo favorevoli e la rigorosa applicazione delle norme. L’assistenza dei piloti del Porto e dei rimorchiatori in tempi rapidissimi evidenziano come da parte della compagnia armatrice e dell’Autorità Portuale si operi per garantire il delicato lavoro delle manovre marittime portuali in piena sicurezza” ha concluso il parlamentare.

Domani arriverà a Genova anche il ministro dell’Ambiente, con delega al Mare, Andrea Orlando.