Quantcast
Cronaca

Scarpino, no ai rifiuti laziali: andranno in Toscana e in Abruzzo

scarpino

Genova. “I rifiuti laziali non arriveranno più alla discarica di Genova Scarpino”. Antonio Bruno, capogruppo FdS a Tursi, affida a twitter il commento soddisfatto per l’approvazione del suo ordine del giorno all’unanimità oggi in Aula Rossa.

Con 31 voti favorevoli oggi i consiglieri comunali avevano impegnato il sindaco “a esprimere parere negativo a un ulteriore passaggio di mezzi pesanti in una viabilità che non è in grado di sostenere questa situazione di pericolo e disagio”.

Il documento faceva riferimento ad un accordo in via di stipulazione tra regioni, per cui la Liguria avrebbe dovuto accogliere una parte dei rifiuti romani della discarica di Malagrotta, a seguito dell’emergenza della Regione Lazio e sottolineava come “i camion dei rifiuti romani sarebbero andati ad aggravare la situazione viaria già congestionata che ha portato gli abitanti di via Borzoli a numerose proteste, perchè l’intera zona soffre da anni per il traffico pesante che mette in pericolo costante la viabilità in strade molto strette, tanto da indurre il Comune di Genova a prevedere un transito in senso alternato nella zona più problematica”.

“Nel frattempo – ha informato lo stesso Antonio Bruno – è arrivata la notizia che in regione Liguria non arriveranno più i rifiuti dell’emergenza Lazio che andranno invece in Toscana e Abruzzo”.