Quantcast

Sampdoria, ancora una sconfitta e tanta tensione: “Icardi non ha una palla giocabile da Parma”

mauro icardi

Bogliasco. La sconfitta di Udine rischia di portare pesanti strascichi in casa Sampdoria. In queste ore, infatti, le critiche dei tifosi si sprecano, andandosi a concentrare su due dei simboli di questa stagione.

Il primo, non poteva essere che lui, è il portiere blucerchiato Romero. Delio Rossi lo ha difeso, ma certo i suoi errori sono costati cari contro i friulani.

“Romero – ha comunque detto il tecnico della Sampdoria – in altre partite ci ha fatto fare punti importanti, di solito nel momento stesso in cui un portiere commette un errore, questo si evidenzia, ma la sconfitta non è mai frutto di un solo episodio. Sostituirlo? Io penso a tutte le varie soluzioni e farò delle scelte. Valuterò anche questa situazione”.

Parole, quindi, che lasciano aperta anche un’ipotesi di avvicendamento tra i pali. A ciò si aggiunge la questione contratto: il numero 1 percepisce 1 milione e 700 mila euro a stagione fino al 2015. Cifre giudicate troppo alte dalla società. I contatti per spalmare l’ingaggio su più anni, però, finora si sono conclusi con un nulla di fatto.

C’è poi Mauro Icardi. La punta, determinante per lunghi tratti di stagione, si è bloccata e non segna più. Ma di fronte alle critiche è arrivata, poche ore fa, una secca risposta di Nunzio Marchione, agente Fifa e nell’enturage dell’argentino.

“#icardi – ha scritto – l’ultima palla giocabile ce l’ha avuta contro il parma”.