Pistole, munizioni e anche un machete. Ultras genoano con un arsenale nel box - Genova 24
Cronaca

Pistole, munizioni e anche un machete. Ultras genoano con un arsenale nel box

pistola recco

Genova. Un arsenale tra coltelli, munizioni e pistole illecitamente detenute è stato trovato stamani nella abitazione e nel garage di un disoccupato genovese appartenente alla frangia più calda della tifoseria genoana.

In manette è finito A. B., 53 anni, residente nel quartiere di Marassi. I carabinieri del nucleo operativo di San Martino hanno trovato e sequestrato una Beretta semiautomatica calibro 22 con matricola abrasa, una scacciacani di piccolo calibro modificata e trasformata in una normale pistola, alcune armi e carabine da softair e un centinaio di munizioni. Sequestrata anche una collezione di coltelli, una parrucca ed un machete.

L’uomo è accusato di detenzione di armi e coltelli illeciti. Accertamenti sono in corso per riuscire a risalire alla provenienza delle pistole.

Il blitz dei carabinieri è scattato in seguito ad una serie di controlli sulla circolazione delle armi clandestine a Genova scattati dopo l’attentato di palazzo Chigi del primo maggio scorso, quando due carabinieri furono feriti a colpi di pistola da Luigi Preiti che disse di aver acquistato l’arma a Genova

I militari hanno controllato l’abitazione dopo che alcuni residenti della zona avevano segnalato spari che provenivano dal box del tifoso.