Quantcast
Politica

Palazzo Chigi, Becchi precisa e non ritratta: “Frase estrapolata, M5S costretto a prendere distanze”

palazzo chigi

Genova. “Quella frase è stata estrapolata da una trasmissione radiofonica e va inserita nell’ambito di una discussione di mezz’ora e che non è riportata fedelmente dal giornale. Io sono un simpatizzante del Movimento 5 Stelle e l’ho votato però, visto la visibilità che ho avuto, il Movimento è stato costretto a fare il documento che è apparso ieri sul blog”. Così Paolo Becchi, intervenuto telefonicamente oggi a Mattino Cinque, ha precisato di essere stato franiteso, commentando poi la presa di distanza dei grillini nei confronti delle sue affermazioni sulla sparatoria di Palazzo Chigi.

“Io non ritratto niente – ha affermato Becchi -. Anzi, più che ritrattare, non solo confermo, ma lo dico ancora più esplicitamente: se le cose nel nostro paese continuano in questo modo, non si possono escludere azioni di violenza perché il popolo ha diritto a resistere”.
Becchi ha spiegato di essere “un filosofo che ragiona con la sua testa: non sono ideologo di niente. Grillo ha semplicemente ribadito sul suo blog che io non rappresento il movimento ed è verissimo. L’immagine
dell’ideologo me l’avete attribuita voi giornalisti. Io sono un
professore di università e basta”.