Quantcast

Insurrezione del Ghetto di Varsavia: ecco il programma a Genova in occasione del 70° anniversario

palazzo tursi comune genova

Genova. Dibattiti, film e letture teatrali chiuderanno il ciclo di incontri dedicati all’insurrezione del ghetto di Varsavia. A settant’anni da quei tragici fatti, continua ad essere necessario ricordare il coraggio di quegli uomini e quelle donne che per primi in Europa si ribellarono alla furia nazista.

L’Insurrezione del ghetto di Varsavia (19 aprile – 16 maggio 1943), anticipò, infatti, di un anno la rivolta della città polacca. Nel perimetro delle mura del ghetto, in meno di tre anni, trovarono la morte quasi mezzo milione di ebrei, eppure se è innegabile che rappresenti uno dei luoghi simbolo della ferocia umana, allo stesso tempo racconta anche la forza di chi lì perse la vita o sopravvisse.

Marek Edelman, comandante durante l’Insurrezione, che resistette e sopravvisse ai nazisti e per tutto la vita combatté contro i regimi totalitari, è certamente la figura centrale della storia e perno da cui si sviluppano gli appuntamenti della rassegna. Particolarmente interessante le presenze di Paula Sawicka, psicologa e allieva di Edelman e Włodek Goldkorn, responsabile culturale de l’Espresso e saggista che parteciperanno all’incontro “Il ghetto combatte: Epilogo di mille anni di storia degli ebrei polacchi?”.

Il documentario “Cronaca dell’Insurrezione del ghetto di Varsavia secondo Marek Edelman“ è basato sulle sue testimonianze, così come le letture teatrali a cura di Pietro Fabbri sono tratte dal libro Il ghetto di Varsavia lotta! dello stesso Edelman. La memoria come grande insegnamento al quale non si può prescindere, è la lezione che ci ha lasciato quest’uomo coraggioso, lui che dal 1945 fino al giorno della sua morte si è recato a deporre un mazzo di fiori a Varsavia, nel posto dove era iniziata la prima Insurrezione nell’Europa occupata dai nazisti.

Gli incontri sono stati promossi dall’Ambasciata della Repubblica di Polonia, il Centro culturale Primo Levi, l’Unione delle Comunità ebraiche italiane, il Dipartimento di Lingue e Culture moderne dell’Università di Genova e l’Associazione Movimenti in occasione del 70° anniversario dell’Insurrezione del ghetto di Varsavia.

Il programma, realizzato in collaborazione con il Comune di Genova, l’Istituto Polacco di Roma, la Fondazione per la cultura di Genova Palazzo Ducale, la Biblioteca universitaria di Genova, la Comunità ebraica di Genova, l’ANPI, affronterà il tema della scelta tra due diverse forme di resistenza quella civile e la reazione militare contro l’esercito occupante.

Ecco il programma. Martedì 7 maggio ore 17.30, Palazzo Ducale Sala del camino, Proiezione del film-intervista “Kronika powstania w getcie warszawskim wg Marka Edelmana di Jolanta Dylewska” (Cronaca dell’insurrezione del ghetto di Varsavia secondo Marek Edelman. Marek Edelman, Comandante dell’Insurrezione del ghetto di Varsavia, fornisce un resoconto giornaliero dei fatti accaduti tra il 19 aprile e il 10 maggio 1943. I ricordi di Edelman, incredibilmente accurati e vividi, sono rafforzati dall’uso, ipnotizzante e poetico, che Jolanta Dylewska fa delle tecniche dello slow-motion e del fermo immagine applicate a materiale documentario d’epoca.

Mercoledì 8 maggio ore 17.00, Biblioteca Universitaria di Genova, Via Balbi 3, “Ebraismo e basi etiche della non-violenza” conferenza del Rav Benedetto Carucci Viterbi, Direttore delle scuole ebraiche di Roma. “Ribellarsi è giusto?” incontro con Ilana Bahbout, Coordinatrice del Dipartimento Educazione e Cultura dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Giovedì 9 maggio ore 17.00, Palazzo Tursi Sala di rappresentanza del Comune di Genova, Via Garibaldi, “Il ghetto combatte: 70° anniversario dell’Insurrezione. Epilogo di mille anni di storia degli ebrei polacchi?”. Saluti di Maurizio Martelli, Prorettore Unige, Laura Salmon, Dipartimento di lingue e culture moderne Unige, Massimo Bisca, Presidente ANPI Genova. Introduzione di Alberto Rizzerio, Centro culturale Primo Levi. Wojciech Unolt, Ministro Consigliere Ambasciata di Polonia in Roma.

Proiezione del video Virtual Walk Core Exhibition MHPJ (Visita virtuale della mostra principale del Museo della Storia degli ebrei polacchi) – 13 min. Włodek Goldkorn, Responsabile culturale de L’Espresso, saggista. Paula Sawicka, Collaboratrice di Marek Edelman (Comandante dell’Insurrezione di ghetto di Varsavia), presidente Associazione contro l’Antisemitismo e Xenofobia, ambasciatore onorario del Museo di Storia degli Ebrei Polacchi, co-autrice di C’era l’amore nel ghetto. Letture di Pietro Fabbri, Attore Teatro della Tosse.

Testi da Il ghetto di Varsavia lotta di Marek Edelman, La Giuntina 2012 e da Sepolti a Varsavia. Appunti dal ghetto di Emanuel Ringelblum, Castelvecchi 2013. Conclusioni di Laura Quercioli Mincer, Docente letteratura e cultura polacca Unige.