Quantcast
Politica

Imu, Anci Liguria fiduciosa: “Delrio nel Governo ci rassicura. Saranno garantite ai Comuni le risorse per i servizi ai cittadini”

imu

Genova. Anci Liguria si dice ottimista sul lavoro che il Governo sta svolgendo per risolvere alcuni nodi chiave che vedono i Comuni protagonisti: Imu, redazione dei bilanci di previsione, Patto di stabilità, sblocco dei pagamenti della Pubblica Amministrazione e Tares.

“E’ un momento molto delicato e di forte incertezza per i Comuni – afferma il Presidente di Anci Liguria Marco Doria – ma sappiamo che il Governo sta lavorando per trovare soluzioni per garantire ai Comuni le risorse necessarie per continuare ad erogare servizi fondamentali”.

“L’intervento sull’Imu è di per se un novità positiva per i cittadini che hanno vissuto questa nuova imposta con grande disagio in un momento economico molto difficile” afferma il segretario di Anci Liguria Pierluigi Vinai.
“Dobbiamo guardare a questa nuova situazione con ottimismo. I Ministri, Sindaci di grandi città, Delrio e Zanonato sanno benissimo quali sono i problemi dei Comuni. Delrio ha più volte ripetuto che il Governo troverà le risorse, perché i servizi ai cittadini restano una priorità inderogabile”.

Proprio al fine di ragionare insieme sulle soluzioni all’ordine del giorno ANCI Liguria e Istituto per la Finanza e le Economie Locali (IFEL) hanno organizzato per martedì 7 maggio alle ore 10 e 30 presso la Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale a Genova un incontro che vedrà la partecipazione di moltissimi amministratori liguri e rappresentanti di istituzioni e categorie.

Sarà forse già possibile in quella data una prima analisi del decreto legge sull’IMU in fase di definizione da parte del Governo.

Come spiega Franco Floris, Presidente della Commissione Finanza locale ANCI e Sindaco di Andora: “Il Governo si è dato tempi molto stretti. Lunedì porterà in Parlamento il Documento di economia e finanza all’interno del quale è già possibile qualche chiarimento sul fronte dell’IMU e, con tutta probabilità, già la prossima settimana sarà pronto il primo decreto legge con cui definirà le modalità per far fronte ai problemi di liquidità che la sospensione dell’IMU comporta sulle casse dei Comuni”.

“Le ipotesi oggi sul tavolo sono diverse – dalla sostituzione dell’IMU con un’imposta unica sui servizi e sulla casa, alla sua revisione in senso federale, fino alla sua rimodulazione verso una maggiore progressività – in tutti i casi è evidente la volontà del Governo di tenere conto delle istanze che arrivano dal territorio” conclude Vinai.

A rendere i tempi necessariamente strettissimi sono le disposizioni di legge attualmente in vigore che prevedono l’invio per via telematica al Ministero dell’Economia e delle Finanze delle delibere relative alle aliquote IMU entro il 9 maggio e la loro successiva pubblicazione entro il 16, e, entro il 30 giugno, l’approvazione dei bilanci di previsione.

All’incontro di martedì parteciperanno il Presidente di ANCI Liguria, Marco Doria, Franco Floris, Silvia Scozzese, Direttore scientifico IFEL e Andrea Ferri, Responsabile entrate IFEL. Coordina l’incontro il segretario di ANCI Liguria Pierluigi Vinai