Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa-Inter: le nostre pagelle

La Fiorentina batte il Palermo. Notizia che fa esplodere il Ferraris rossoblù. Lo 0-0 di Genoa-Inter vale oro, la squadra di Ballardini è salva con 90′ di anticipo. Marco Borriello il più applaudito. Al triplice fischio tutti sotto la Nord.

Frey 6: si accorge di giocare una partita di campionato solo al 14’ del primo tempo e al 12’ della ripresa quando Guarin prova a beffarlo dal limite dell’area. Il francese non ci casca, ringrazia la traversa nel secondo tempo (tiro di Rocchi) e continua a prendere il sole. Abbronzato.

Granqvist 6: Ballardini ormai lo considera un terzino nonostante i cross dal fondo non entusiasmino. Bello lo scontro con Nagatomo sulla fascia; finisce in parità, come la partita. Samurai.

Portanova 6,5: avesse giocato contro Milito e Palacio avrebbe dovuto faticare sicuramente di più. Avere la meglio su Rocchi è un gioco da ragazzi. Strepitoso l’anticipo su Alvarez al 10’ della ripresa. Feroce.

Manfredini 6,5: non si fa sorprendere dai veli di Guarin, Rocchi e Alvarez non gli scappano una volta che sia una. Con l’interista Samuel ai box il soprannome di “Muro” spetta a lui. The Wall.

Antonelli 6,5: subito un cross al bacio per Borriello. Parte da dietro e si lancia all’attacco. Riesce a infilarsi fra le maglie avversarie senza troppe difficoltà. Suo il compito di frenare Alvarez e Schelotto. La fascia di capitano lo esalta. Pendolino.

Rigoni 6: senza infamia e senza lode. Si limita alle cose semplici, le voci che arrivano da Firenze permettono di non rischiare nulla. Compitino.

Matuzalem 6: il giallo che rimedia è ordinaria amministrazione, Un paio di conclusioni dalla distanza ma non è sempre la domenica del derby. Bene su Kovacic che non ha mai il tempo e lo spazio per inventare. Incontrista.

Vargas 6: parte come centrocampista ma si ritrova spesso a dare una mano alla difesa nel contrastare le iniziative di Schelotto. A livello di esperienza fra i due non c’è confronto e si vede. Peccato non riesca mai ad innescare il suo mancino. Esperienza.Dal 44’ Moretti sv: giusto una comparsata. Presenza.

Bertolacci 5,5: a lampi da fuoriclasse fanno seguito errori da principiante. È un giovane dotato di buona tecnica, pecca in concretezza e costanza, e non è la prima volta. Intermittente.

Floro Flores 5: due belle conclusioni nei primi minuti, poco altro. Di palloni ne tocca pochini, non riesce a far salire i compagni, fatica nello smarcarsi. Un corpo estraneo alla squadra, giornata storta. Abulico. Dal 30’st Kucka 6: il panzer entra e cerca di sfondare. Un giocatore prezioso, da confermare. Titolare.

Borriello: una frustata di testa che costringe Handanovic al miracolo tanto per cominciare, poi la grande capacità di tenere costantemente la difesa interista sull’attenti. Se il Genoa è salvo, gran parte del merito è da attribuire al suo cannoniere. Quando esce i tifosi sono tutti per lui. Grazie. Dal 41’st Immobile sv: entra a giochi fatti. Comparsa.