Calcio, serie D: la Lucchese punta sul cuoio, Perpignano (e il Bogliasco) alla finestra - Genova 24
Sport

Calcio, serie D: la Lucchese punta sul cuoio, Perpignano (e il Bogliasco) alla finestra

Bogliasco D'Albertis

Bogliasco. Il presidente del Bogliasco, Giuseppe Perpignano, si allontana dalla Lucchese. Da alcune settimane, l’imprenditore campano, ormai genovese d’azione, stava trattando il suo possibile ingresso nella gloriosa società toscana. Ma la trattativa (che avrebbe dovuto portare al Porta Elisa anche il tecnico Guido Pagliuca, ex Bogliasco, e alcuni giocatori del settore giovanile della Sampdoria) si sta arenando.

Dalla Toscana, infatti, giunge la notizia che, sotto traccia, il presidente della Lucchese, Nicola Giannecchini e il diesse Bruno Russo hanno lavorato per convincere a fare il loro ingresso nel club rossonero Andrea Bacci, imprenditore fiorentino del settore del cuoio, e Riccardo Maestrelli, figlio di Egiziano, il presidente che ha fatto grande la Lucchese portandola dalla C2 alla B con nove stagioni vissute tra i cadetti e la vittoria della Coppa Italia di serie C.

E alla fine l’operazione pare essere in dirittura d’arrivo. Le parti sono praticamente d’accordo e nella prossima settimana i soci si riuniranno per dare l’okay all’operazione. Quindi, si deciderà anche il futuro del Bogliasco e di Giuseppe Perpignano che, anche nei momenti più concitati della trattativa con la Lucchese, aveva sempre garantito il suo massimo appoggio al club genovese.