Quantcast
Sport

Basket, serie A3: finali playoff, domani sera al PalaDonBosco, gara-2. La Wideurope Nba-Zena vuol pareggiare i conti con Torino

Wideurope NBA-Zena

Genova. Fino a poche settimane fa tutti, in casa Wideurope NBA-Zena, avrebbero “fatto la firma” per arrivare alla finale, consapevoli della soddisfazione che questo può comportare, indipendentemente dal suo esito finale… ora però, come è normale che sia, nessuno vuole “accontentarsi”.

La ragazze di coach Pansolin vogliono rompere il tabù rappresentato in questa stagione dalle avversarie piemontesi, da tutti indicate come l’unica formazione in grado di contrastare la “corazzata Geas” e classificatesi nella stagione regolare al secondo posto, proprio alle spalle delle lombarde, già promosse in A2. Geas e Torino sono le uniche due formazioni che in questa stagione sono sempre riuscite a prevalere sulle genovesi, ma con Torino c’è ancora la chance di gara-2 per rompere la tradizione negativa e schiudere le porte allo spareggio secco per la A2.

Lucida l’analisi di coach Pansolin: “Comunque vada questa sarà la nostra ultima partita casalinga pertanto vogliamo chiudere questa magnifica stagione in bellezza. Abbiamo due ragioni per perseguire questo obiettivo: tener viva la serie e guadagnarci il diritto di giocare uno spareggio secco per la A2 seppur in trasferta e fare un ultimo regalo al nostro pubblico che con il passare del tempo si è fatto sempre più numeroso e caldo. Non sarà facile: loro sono una squadra esperta e fisica e per ora abbiamo sempre perso negli scontri diretti, ma ho fiducia. Il nostro cuore e la nostra determinazione sono più grandi e più fisiche…”

Problemi fisici in settimana per Mancini ed Algeri, che già avevano dovuto affrontare gara-1 con acciacchi non ancora completamente risolti; Mancini è alle prese con una fastidiosa sciatalgia mentre Algeri è decisamente debilitata da un trattamento farmacologico resosi necessario per la pesante reazione allergica determinata da un banale farmaco di stagione.

Entrambe sanno che dovranno, come tutte le altre, gettare il cuore oltre l’ostacolo e provarci fino in fondo. “La nostra stagione è stata fantastica” è il commento di un sereno presidente Besana “abbiamo superato ogni più rosea previsione nonostante assenze importanti. Nei piani estivi avremmo dovuto presentare una super coppia sotto i tabelloni, con Canepa al fianco di Belfiore, una possibilità sfumata già poco prima del raduno con la gravidanza che, proprio in questi giorni, darà la gioia della maternità a Canepa. Sonia Savi, che da Gennaio avrebbe dovuto darci un grosso aiuto, si è fermata dopo due allenamenti causa un’otite complicata che di fatto le ha impedito ad oggi qualunque attività agonistica. E, dopo la rottura del legamento crociato di Flandi, all’inizio del girone di ritorno, nessuno di noi avrebbe scommesso un centesimo su quella che è stata invece una cavalcata entusiasmante. Proveremo, con tutte le forze, a portare Torino a gara-3; se questo però non dovesse accadere, non voglio vedere musi lunghi… dobbiamo essere tutti orgogliosi di quanto fatto in questa stagione e sarebbe giusto, in ogni caso, festeggiare il ritorno della nostra città, grazie alle nostre ragazze, ai livelli cestistici che le competono”.

Palla a due (PalaDonBosco) alle 20:30 di sabato 11 Maggio, con ingresso gratuito