Quantcast
Cronaca

Tar Liguria, sentenza innovativa a favore degli stranieri: sanatoria anche per chi è uscito dall’Italia per un breve periodo

immigrati

Liguria. Con la sentenza 373 del 12 aprile u.s. (che si allega), il Tribunale Amministrativo Regionale della Liguria ha accolto il ricorso degli avvocati Mauro Gradi e Mencoboni-Pescatore del Foro di Genova, i quali hanno sostenuto che il tenore letterale della norma, laddove subordina la sanatoria alla presenza ininterrotta dello straniero sul territorio nazionale dal 31.12.2011, debba essere interpretato non in termini assoluti, bensì, estensivi e garantisti; pertanto, “presenza ininterrotta” va intesa come “presenza sostanzialmente ininterrota”, di per sè, non incompatibile con un breve soggiorno, nel caso di specie, di 14 giorni, nel proprio paese d’origine, nell’arco di un anno solare di “permanenza continuativa” in Italia.

“Del resto, un’interpretazione restrittiva della locuzione “presenza ininterrotta” vanificherebbe l’applicabilità della sanatoria in questione – spiega l’avvocato Mauro Gradi – L’auspicio è che tale pronuncia, nel solco della c.d. linea Riccardi, possa costituire un importante precedente per tanti altri stranieri, non solo in Liguria”.